Le notizie in Primo piano

  • La Presidenza nazionale Ac in Piazza San Pietro per l'Angelus

    L’augurio di Francesco per la festa dell’adesione: «Siate testimoni credibili del Vangelo»

    07/12/2017 - 16:20

    «In questa festa di Maria Immacolata, l’Azione Cattolica Italiana vive il rinnovo dell’adesione. Rivolgo il mio pensiero alle sue associazioni diocesane e parrocchiali, incoraggiando tutti a rafforzare l’impegno formativo per essere testimoni credibili del Vangelo. La Vergine benedica l’Azione Cattolica e renda fecondo il suo proposito di servire la missione evangelizzatrice della Chiesa»: è l'augurio che Papa Francesco ha rivolto all'Ac al ternine dell'Angelus dell' 8 dicembre, festa di Maria Immacolata, giorno in cui rinnoviamo nelle nostre comunità parrocchiali e diocesane il nostro sì all’Azione Cattolica e alla Chiesa. Di più, quest’anno la festa dell’adesione si colloca dentro un tempo straordinario: stiamo ricordando le 150 “primavere” dell’Ac e questo compleanno speciale rende il nostro aderire ancor più significativo.

    Condividi
  • Istat. Crescono le disuguaglianze per Sud, famiglie numerose e anziani soli

    Un italiano su tre a rischio povertà

    07/12/2017 - 13:19

    L’Italia è un Paese in cui aumentano le disuguaglianze e la povertà. È questo quello che raccontano i numeri dell’indagine dell’Istat su Condizioni di vita, reddito e carico fiscale delle famiglie nell’ambito del progetto europeo Eu-Silc. L’anno analizzato è il 2015, in cui si registra una crescita del reddito medio delle famiglie dell’1,8% (dopo una perdita del 12% negli anni bui 2009-2014). Il dato in sé positivo, essendo un dato medio è perciò stesso un dato ingannevole. Perché dice che in media siamo più ricchi, ma nella realtà ci sono molti più poveri di prima ed è aumentata la disuguaglianza. La ripresa italiana non solo è una delle più deboli del mondo, ma ha anche il difetto di non essere “inclusiva”, cioè di non riuscire a migliorare la situazione economica della parte più debole della popolazione.

    Condividi
  • A proposito di quale funzione la scuola debba avere

    Don Lorenzo e la trasmissione dei saperi

    05/12/2017 - 16:19

    di Andrea Dessardo - La Costituzione (art. 34) afferma che «i capaci e meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi» e che «la Repubblica rende effettivo questo diritto con borse di studio, assegni alle famiglie ed altre provvidenze». Se dunque è inevitabile, e anzi necessario, che la scuola operi tale selezione, essa deve farlo solo secondo il merito, non per ricchezza o censo. Ma è veramente così?

    Condividi
  • Il 14esimo Rapporto Censis-Ucsi sulla comunicazione

    Dalla relazione alla connessione

    02/12/2017 - 12:03

    di Alberto Ratti* - Il 14° Rapporto Censis-Ucsi sulla Comunicazione – intitolato “I media e il nuovo immaginario collettivo”, realizzato con il contributo e il sostegno di Facebook, Mediaset, Rai, TV2000, Wind/Tre – fotografa un Paese nel quale «i new media digitali non solo hanno ridefinito i nostri orizzonti spaziali e temporali, le nostre attese e priorità, ma hanno anche contribuito a ricodificare di fatto il rapporto con la realtà, influenzando la formazione dell’immaginario collettivo, mutando percezioni e narrazioni dominanti: i valori di riferimento, i simboli, le icone, i miti della contemporaneità, insomma lo spirito del tempo». (Per approfondire: www.censis.it e www.ucsi.it)

    Condividi
  • L’iniziativa del Coordinamento giovani del Fiac per prepararsi al Sinodo

    “Invita il tuo vescovo!”

    30/11/2017 - 10:38

    A partire dal tempo di Avvento 2017, il Coordinamento giovani del Fiac lancia l’iniziativa “Invita il tuo vescovo!”, un modo concreto e semplice per prepararsi al Sinodo dei vescovi dedicato ai giovani, ad ottobre 2018. L’Invito rivolto ai gruppi giovani di Azione Cattolica di tutto il mondo è di creare occasioni di incontro con i propri pastori per potersi conoscere, confrontare e portare nella vita delle nostre Chiese locali i sogni, le paure, le esperienze e i punti di vista di tutti i giovani. Ai giovani di Ac il compito del primo passo, in modo che i nostri vescovi possano conoscervi meglio, e con voi anche i tanti vostri coetanei che sono lontani dalla fede o non si riconoscono in nessun cammino ecclesiale.

    Condividi
  • La riforma della legge sulla cittadinanza

    Ius soli, ultima chiamata

    28/11/2017 - 10:28

    di Sara Martini - I tempi per l’approvazione della riforma della legge sulla cittadinanza (ius soli) sono davvero stretti ma ancora possibili. Approvata la legge di bilancio si annuncia una partita assai difficile e che rischia di veder prevalere le divisioni strumentali, le bandiere e i calcoli elettorali. Non possiamo dire oggi se la nuova disciplina vedrà la luce nella prossime settimane: a dircelo sarà l’iter parlamentare e soprattutto la volontà e il coraggio della politica. Per quanto ancora si vorrà ignorare quel milione di bambini e ragazzi di origine straniera, nati o vissuti per anni nel nostro Paese, che parlano la nostra lingua, frequentano le nostre scuole, condividono le giornate, le amicizie e tutte le loro aspirazioni con i nostri figli.

    Condividi
  • In arrivo il testo per la meditazione personale

    Tutto quanto aveva per vivere

    27/11/2017 - 14:21

    È in arrivo in questi giorni il sussidio (2017-2018) che l’Azione Cattolica e molte altre aggregazioni laicali italiane mettono a disposizione di ciascuno per coltivare una vita spirituale laicale, centrata sull’intreccio tra Parola e Vita. Tutti i soci adulti di Ac riceveranno presto la loro copia. Il titolo del sussidio «Tutto quanto aveva per vivere» fa riferimento al versetto che chiude il brano della povera vedova nel Vangelo di Marco (12,38-40). Attraverso questa figura di donna, l'evangelista ci accompagna a conoscere Gesù Cristo e poi a seguirlo in un cammino di spogliazione delle nostre false immagini religiose e di rivestimento dello stile di Gesù che è donazione gratuita. Un percorso cadenzato da una molteplicità di incontri, tra cui spiccano in modo particolare figure femminili (la suocera di Pietro, la donna affetta da emorragia, la figlia di Giairo, la donna siro-fenicia) e, tra esse, proprio la povera vedova, che dà tutto. È lei il modello del vero discepolo.

    Condividi
  • Rivedi il documentario di Rai Storia per i 150 anni dell’Associazione

    27/11/2017 - 12:34

    Quale Azione Cattolica ci consegnano i centocinquanta anni di storia che l’Associazione ha vissuto dalla sua nascita ad oggi? In occasione della ricorrenza, il documentario “L’Azione Cattolica una storia che continua” di Antonia Pillosio prodotto da Rai Storia ripercorre alcuni degli eventi più significativi del cammino della nostra grande aggregazione laicale. Il racconto si avvale delle testimonianze degli storici Giorgio Vecchio e Giovanni Vian, del Segretario di Stato Vaticano cardinale Pietro Parolin, di don Ciotti fondatore di Libera, del vaticanista Enzo Romeo, del Presidente nazionale dell’Ac Matteo Truffelli e di Maria Dutto, già Presidente dell’Ac Milano. Il documentario è corredato da immagini, fotografie e pellicole provenienti dall’Archivio dell’Isacem-Istituto per la storia dell’Azione cattolica e del movimento cattolico in Italia Paolo VI, e dai materiali delle Teche Rai.

    Condividi
  • I requisiti e le modalità per la partecipazione al bando 2017

    Premio “Vittorio Bachelet” per Tesi di Laurea

    27/11/2017 - 09:28

    La Fondazione Istituto Vittorio Bachelet bandisce il Premio “Vittorio Bachelet” per Tesi di Laurea sullo sviluppo e la riforma delle istituzioni democratiche, la partecipazione e la cittadinanza attiva - Edizione 2017. Le tesi ammesse sono quelle discusse tra l’1 dicembre 2016 e il 30 novembre 2017. Le domande di partecipazione dovranno essere inviate entro il 09 dicembre 2017. Il vincitore illustrerà la propria ricerca nell’ambito del XXXVIII Convegno Bachelet (febbraio 2018). Tutti i requisiti e le modalità per la partecipazione sono indicati nel bando all’interno.

    Condividi
  • Contro la violenza di genere, per una cultura del rispetto

    Quando la violenza miete solo vittime

    25/11/2017 - 10:24

    di Donatella Pagliacci - Ogni anno si ripete, inesorabile, come un rituale macabro, il conto delle vittime della violenza di genere. Ogni anno, ma purtroppo possiamo anche dire ogni giorno, donne di tutte le età subiscono forme differenti di violenza: psicologica, sessuale, fisica. Vittime che patiscono in silenzio o denunciano, vittime a volte doppiamente vittimizzate, dal carnefice e dalla stessa opinione comune che, ancora oggi, le pensa sempre più spesso come cause dirette o indirette della stessa violenza che subiscono. Ci chiediamo: perché accade tutto questo? E, come fermare un fenomeno come la violenza di genere?

    Condividi
  • Da non perdere sul canale Rai Storia

    L'Azione Cattolica una storia che continua

    24/11/2017 - 09:47

    Un'occasione per ripercorrere alcuni degli eventi più significativi del cammino della più grande e longeva aggregazione laicale italiana; un aiuto a comprendere quale Azione Cattolica ci consegnano i centocinquanta anni di storia che l’Associazione ha vissuto dalla sua nascita ad oggi: ecco cosa offre  il documentario “L’Azione Cattolica una storia che continua  realizzato da Antonia Pillosio, in onda su Rai Storia sabato 25 novembre alle ore 10.40, domenica 26 novembre alle ore 07.26 e 17.58. Nel documentario anche fotografie e pellicole provenienti dall’Archivio dell’Isacem-Istituto per la storia dell’Azione cattolica e del movimento cattolico in Italia Paolo VI e da materiali delle Teche Rai.

    Condividi
  • Seminario di programmazione. L’Acr per un nuovo protagonismo dei ragazzi

    Ascoltare per camminare

    23/11/2017 - 13:44

    di Claudia D'Antoni - Oltre 300 Responsabili e Assistenti Acr, a Roma da tutta Italia, per la due giorni ASCOLTARE PER CAMMINARE. L'Acr per un nuovo protagonismo di tutti i battezzati, il seminario di programmazione che l’Azione Cattolica dei Ragazzi terrà sabato 25 e domenica 26 novembre, presso il Pontificio Collegio Spagnolo (in via di Torre Rossa, 2). Un appuntamento che racchiude in sé il desiderio di immaginare insieme l'Acr dei prossimi anni, con l'attenzione costante alle aspirazioni e al cuore dei ragazzi, alla voce della Chiesa, alle sollecitazioni di questo tempo. Le relazioni della mattina del sabato sono di mons. Marcello Semeraro, vescovo di Albano e Segretario del Consiglio dei cardinali, e di Ugo De Siervo, Presidente emerito della Corte Costituzionale e presidente delI'stituto di Diritto internazionale della pace “G. Toniolo”. Introduce i lavori Matteo Truffelli, Presidente nazionale Ac; coordina Luca Marcelli, Responsabile nazionale dell'Acr, affiancato da don Marco Ghiazza, Assistente centrale dell’Acr.

    Condividi
  • Alla Camera dei Deputati e a Milano per la Terza giornata della generatività

    Generatività sociale, prospettive di futuro

    23/11/2017 - 13:12

    L’epoca della Generatività Sociale” è il tema che sarà discusso in un dibattito alla Camera dei Deputati martedì 28 novembre promosso dall’Intergruppo Parlamentare per la Sussidiarietà per conoscere esperienze e percorsi tra sussidiarietà e responsabilità delle comunità. A Milano, invece, sabato 2 dicembre la “Terza Giornata della Generatività Sociale”. Sarà l’ispirazione poetica di Pessoa a guidare la riflessione generativa che invaderà gli spazi di BASE Milano. All'interno, informazione sugli eventi e le modalità di partecipazione.

    Condividi
  • Passaggio di consegne al coordinamento giovani del Fiac

    23/11/2017 - 10:38

    Luisa Alfarano e Michele Tridente, vicepresidenti nazionali per il Settore giovani dell’Azione cattolica italiana sono stati nominati responsabili del Coordinamento giovani del Fiac per il quadriennio 2017-2021. Subentrano nella responsabilità a Codruta Fernea, segretaria nazionale dell’Azione cattolica della Romania. Ringraziamo Codruta per il suo impegno nel Coordinamento giovani, svolto con passione e dedizione, che ha dato possibilità di incontro, confronto e collaborazione ai tanti giovani delle Ac nel mondo. A Luisa e Michele gli auguri di un buon servizio nel Forum Internazionale di Azione Cattolica.

    Condividi
  • Appello di studentesse e studenti per la sicurezza nelle scuole

    Edilizia scolastica, una priorità

    22/11/2017 - 12:47

    di Adelaide Iacobelli e Lorenzo Zardi - In Italia solo il 61% degli istituti scolastici ha il certificato di agibilità, una percentuale che sale al 93% se si considera gli istituti che necessitano di interventi di manutenzione urgenti. Non è semplice vivere la scuola con passione se quando si è in classe, per quanto si cerchi di essere coraggiosi, si debba avere paura non della bocciatura ma del controsoffitto, perché nell’aula accanto è già crollato. Oggi, 22 novembre, si celebra la Giornata nazionale per la sicurezza nelle scuole: una scuola che forma è innanzitutto una scuola sicura e a norma di legge.

    Condividi