Le notizie in Primo piano

  • Il 31 dicembre a Bologna, la 49° Marcia nazionale della Pace

    La nonviolenza: stile di una politica per la pace

    21/12/2016 - 11:10

    Promossa dall’Ufficio nazionale per i problemi sociali e il lavoro della Cei, Caritas Italiana, Pax Christi e Azione Cattolica Italiana, il 31 dicembre a Bologna, la 49° Marcia nazionale della Pace. Il tema è quello proposto dal Messaggio di Francesco: «La non violenza: stile di una politica per la pace». Un appuntamento importante di tutta la Chiesa italiana, per mostrare oggi, nonostante le continue minacce alla pace, la nostra volontà di camminare nei sentieri della nonviolenza per un mondo sempre più fraterno; un invito alla società a non dimenticare un tesoro così prezioso per il quale ognuno di noi può e deve fare qualcosa. Invitiamo tutta l’Ac a partecipare, condividendo questo momento di festa. Per ulteriori informazioni, il programma e le modalità di iscrizione consultate il sito www.marciadellapacebologna2016.it. Vi chiediamo di segnalare la presenza di gruppi parrocchiali e diocesani all’indirizzo presidenzanazionale@azionecattolica.it

    Condividi
  • L'Acr in udienza da Francesco per il tradizionale scambio di auguri natalizi

    «Parlate con i nonni, condividete con loro la gioia della vita»

    19/12/2016 - 15:28

    «Ecco il compito: parlare con i nonni, ascoltare i nonni» è l’impegno chiesto da Francesco ricevendo in udienza oggi una nutrita rappresentanza dei ragazzi dell’Azione Cattolica per l’ormai tradizionale scambio di auguri natalizi. «Domandate a loro tante cose, ascoltateli – ha aggiunto il Papa - loro hanno la memoria della storia, l’esperienza della vita, e per voi questo sarà un grande dono che vi aiuterà nel vostro cammino. Anche loro hanno bisogno di ascoltarvi, di capire le vostre aspirazioni, le vostre speranze».La delegazione di acierrini provenienti da 12 diocesi d’Italia (Albenga-Imperia; Biella; Conversano-Monopoli; Fano-Fossombrone-Cagli-Pergola; Mazara del Vallo; Parma; Pescia; Potenza-Muro Lucano-Marsiconuovo; Rossano Cariati; Sessa Aurunca; Sora- Cassino-Aquino-Pontecorvo; Trento), era accompagnata dai loro educatori, dal Presidente nazionale dell’Azione Cattolica Italiana, Matteo Truffelli, dal Vice assistente ecclesiastico generale, don Antonio Mastantuono, dalla Responsabile nazionale dell’Azione Cattolica dei Ragazzi, Anna Teresa Borrelli, dall’Assistente Centrale dell’Azione Cattolica dei Ragazzi, don Marco Ghiazza, dai Consiglieri nazionali e dai collaboratori dell’Ufficio centrale Acr. All’interno, il testo degli auguri acierrini letto dal Giovanni, 13 anni, della diocesi di Sora-Cassino-Aquino-Pontecorvo e il discorso del Santo Padre. Gli acierrini nel salutare hanno dato il loro arrivederci al 29 aprile 2017, quando Francesco incontrerà l'Azione Cattolica Italiana per festeggiare i 150 anni dell'Associazione.

    Condividi
  • Gli auguri dell’Azione Cattolica per gli ottant’anni di Jorge Mario Bergoglio

    Buon compleanno, Papa Francesco

    17/12/2016 - 09:08

    di Marco Ghiazza - Mi ha spesso colpito la risposta di un prete della mia diocesi ogni volta che si sentiva rivolgere la domanda: “Quanti anni hai?”. Nella sua spiazzante simpatia, egli rispondeva: “Non lo so”. E davanti al volto stupito di chi lo aveva interrogato, continuava: “Il tempo che è passato, ormai non è più mio. E non conosco quanti anni il Signore mi darà ancora da vivere”. Festeggiare l’ottantesimo compleanno di Papa Francesco, Jorge Mario Bergoglio – argentino per nascita e formazione, italiano e piemontese per radici, romano per vocazione e universale per missione – significa anzitutto fare esercizio di memoria grata, che è pure uno degli atteggiamenti che proprio il Papa più volte ci ha invitati a coltivare. (continua)

    Condividi
  • Il Msac alla nuova inquilina del Miur

    Cosa serve alla nostra scuola?

    16/12/2016 - 13:16

    di Andrea Facciolo  - Il nuovo governo, che ha appena ottenuto la fiducia da Camera e Senato, porta “in dote” alla scuola un nuovo ministro dell'Istruzione: la senatrice Valeria Fedeli. Si tratta del quinto ministro a Viale Trastevere in cinque anni (dopo Gelmini, Profumo, Carrozza e Giannini) e c'è attesa per le dichiarazioni programmatiche che renderà alle commissioni Istruzione e Cultura delle due Camere. A prescindere dai provvedimenti specifici che annuncerà di voler adottare nei settori di competenza del ministero (istruzione, università e ricerca) sarà importante conoscere con quale metodo di lavoro la neo ministro vorrà guidare la scuola italiana. Veniamo infatti da una stagione che a partire dagli anni ‘90 ha visto l'approvazione di diverse riforme e anche il persistere di molti problemi.

    Condividi
  • Verso la 48° Settimana sociale dei cattolici in Italia

    Il lavoro che vogliamo

    14/12/2016 - 13:29

    di Nadia Matarazzo - Libero, creativo, partecipativo e solidale, così come indicato da Francesco nella Evangelii gaudium, e come a tema della prossima Settima sociale dei cattolici (Cagliari 26-29 ottobre 2017). Tre gli obiettivi principali annunciati dal Comitato scientifico e organizzatore dell’evento con la recente lettera di invito: denunciare le situazioni di sfruttamento, illegalità, insicurezza e disoccupazione, dando voce alle storie dei lavoratori e delle lavoratrici; far conoscere le buone pratiche che stanno già offrendo nuove soluzioni ai problemi del lavoro e dell’occupazione; costruire alcune proposte da presentare sul piano istituzionale, per superare le difficoltà di accesso al lavoro e assicurarne condizioni dignitose.

    Condividi
  • Giura il nuovo Esecutivo. Tra speranze e scadenze

    Il Governo Gentiloni e le urgenze del paese

    13/12/2016 - 11:12

    di Antonio Martino –Se non vi saranno intoppi parlamentari, il neonato Governo Gentiloni, comunque lo si voglia apostrofare, dovrà procedere celermente nella direzione indicata dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, annunciando il conferimento del mandato al neo presidente del Consiglio. Il risultato referendario ha consegnato un rifiuto più che netto alla proposta di riforma costituzionale avanzata dal Governo Renzi, e una crisi politica dentro la maggioranza (il quasi monocolore Pd) che in vero deve ancora manifestare le sue piene conseguenze, in particolare sul futuro dell’attuale segreteria di Via del Nazareno. Ciò non di meno, è necessario per il bene del paese riprendere quanto prima un percorso politico per arrivare a riforme condivise quanto necessarie per dare maggiore efficienza alle istituzioni nazionali. Ma ancor più necessario è assicurare presto una legge elettorale che ridia ai cittadini il potere di scegliere gli eletti e consenta di rappresentare davvero la realtà italiana.(continua)

    Condividi
  • È on-line «Segno nel mondo» 11-2016

    09/12/2016 - 12:53

    Dall’8 dicembre, giornata dell’Adesione, è disponibile on-line dall'apposita applicazione, il numero 11/2016 del mensile «Segno nel mondo» (l’arrivo con un po’ di ritardo è dovuto a problemi tecnici). All'interno, articoli dedicati a un anno che si preannuncia particolarmente importante per l’Associazione. Nel 2017, infatti, l’Ac celebrerà la sua XVI Assemblea nazionale, a compimento del percorso già iniziato a livello parrocchiale e diocesano. Il 29 aprile 2017, in particolare, soci e non soci sono attesi a Roma per l’incontro con papa Francesco in piazza San Pietro. Appuntamento che apre le celebrazioni per i 150 anni dalla nascita dell’Azione Cattolica Italiana. Un momento d'impegno forte, dunque. Ma anche una possibilità di gioire per una bella storia a servizio del Paese e della Chiesa.

    Condividi
  • Alcune note in preparazione alla Giornata Mondiale per la Pace 2017

    Finalmente la non-violenza

    09/12/2016 - 12:20

    di Michele Pace - Con «La non violenza: stile di una politica per la pace», tema del messaggio per la prossima Giornata Mondiale della Pace (1 gennaio 2017), cinquantesima dalla sua istituzione, Francesco ha scelto di dare alla Pace un’impronta ancora più radicale. La scelta di centrare il suo discorso sulla non-violenza ci porta al cuore stesso dell’annuncio evangelico. Non è difficile riconoscere il legame tra le intenzioni di Francesco e il  Discorso della Montagna dove troviamo: «Avete inteso che fu detto: Occhio per occhio e dente per dente. Ma io vi dico di non opporvi al malvagio; anzi, se uno ti dà uno schiaffo sulla guancia destra, tu porgigli anche l’altra» (Mt 5, 38-39).

    Condividi
  • Avvenire - Speciale Azione Cattolica

    Adesione. Laici consapevoli per servire il mondo

    08/12/2016 - 13:12

    L'Azione Cattolica vive sempre con gioia e gratitudine l'8 dicembre, giorno in cui i soci festeggiano l'adesione all'Associazione. Quest'anno però la festa ha un sapore particolare. L'anno 2017 ormai alle porte sarà un anno davvero speciale: celebreremo la nostra XVI Assemblea nazionale, i 150 anni dalla nascita dell'Azione Cattolica Italiana e, soprattutto, la mattina del 29 aprile incontreremo papa Francesco e ascolteremo le sue parole, per farne tesoro nell'indirizzare il cammino associativo dei prossimi anni.
    Ecco l'augurio che Francesco ha voluto oggi rivolgere all'Angelus ai tantissimi ragazzi, giovani e adulti di Ac presenti in piazza San Pietro, e con loro a tutta l'Associazione :"In questa festa di Maria Immacolata l’Azione Cattolica Italiana vive il rinnovo dell’adesione. Rivolgo un pensiero speciale a tutte le sue associazioni diocesane e parrocchiali. La Vergine benedica l’Azione Cattolica e la renda sempre più scuola di santità e di generoso servizio alla Chiesa e al mondo".

    Tutti i materiali per celebrare la festa dell'Adesione e per promuovere l'AC

    Condividi
  • Referendum costituzionale, il giorno dopo

    C’è una democrazia da rigenerare

    05/12/2016 - 12:04

    di Antonio Martino - Le urne si sono espresse e anche il presidente del Consiglio si è espresso a risultato acquisito. La vittoria del No alla riforma costituzionale è netta, la decisione di Matteo Renzi lo è altrettanto. Ora deciderà il presidente della Repubblica Sergio Mattarella se accettarne le dimissioni o rimandarlo davanti alle Camere. Vedremo nelle prossime ore, nei prossimi giorni la piega che prenderà la crisi di Governo che si è aperta questa notte. Le ragioni e la speranza perché questa si risolva al più presto sono dettate dalla necessità di dare all’Italia un Esecutivo nel pieno delle sue funzioni, poiché di questo ha bisogno un paese: essere governato. (continua)

    Condividi
  • Appuntamento l'8 dicembre in piazza San Pietro

    Con Francesco, per la festa dell’adesione

    04/12/2016 - 12:50

    L’8 dicembre da sempre è per l’Azione Cattolica il giorno in cui rinnovare il “sì” di tanti bambini, ragazzi, giovanissimi, giovani e adulti all’associazione e alla Chiesa. Anche quest’anno vi invitiamo a vivere questa festa a Roma con la Presidenza nazionale, in ascolto delle parole che il Santo Padre ci rivolgerà durante l’Angelus, dopo aver celebrato insieme l’Eucarestia presso la cappella della sede storica dell’AC in via della Conciliazione 1. Chiediamo a chi vorrà partecipare di comunicare la propria presenza, compilando la scheda che trovate all’interno e inviandola all’indirizzo iscrizioni@azionecattolica.it. Al referente indicato verranno inviate ulteriori notizie tecniche per la partecipazione.Tutti i materiali per celebrare la festa dell'Adesione e per promuovere l'AC

    Condividi
  • Un bilancio delle iniziative Ac sui temi del referendum costituzionale

    Pagine di democrazia e passione civile

    03/12/2016 - 11:02

    Oramai mancano soltanto poche ore alla celebrazione del referendum costituzionale. Ma sono trascorsi mesi da quando, su iniziativa della Presidenza nazionale Ac, del Centro Studi e dell’Istituto Vittorio Bachelet, è stato lanciato un «progetto», una vera e propria «sfida di metodo», per una «partecipazione consapevole» sui complessi temi del referendum costituzionale. Facendo un primo bilancio, qualche giorno fa, Matteo Truffelli, presidente nazionale dell’Ac, sulle pagine del quotidiano «Avvenire», ha parlato di circa 150 eventi «lungo tutto il Paese […] nelle grandi città e nei piccolissimi centri […] per informare sui contenuti della riforma e generare processi» di riflessione e confronto, in vista di un voto consapevole. Belle pagine di partecipazione democratica e di passione civile di cui ci da conto Umberto Ronga dell’Università di Napoli Federico II, costituzionalista e componente del Centro studi Ac che a molti di questi eventi ha partecipato.

    Condividi
  • Discorsi civili e Discorsi ecclesiali

    L’Editrice Ave presenta il nuovo libro di mons. Nunzio Galantino

    02/12/2016 - 12:42

    Mercoledì 7 dicembre, ore 17.00, a Roma presso l’Istituto Sturzo (via delle Coppelle 35) sarà presentato Beati quelli che non si accontentano (Editrice Ave, dicembre 2016), il nuovo libro di mons. Nunzio Galantino, Segretario generale della Cei. Interverranno lo storico Alberto Melloni, il giornalista Andrea Tornielli e il presidente dell’Ac Matteo Truffelli. Sarà presente l’Autore. Il testo, diviso in due parti, Discorsi civili e Discorsi ecclesiali, raccoglie gli interventi più significativi che monsignor Galantino ha pronunciato negli ultimi anni, in consessi ecclesiali come nei luoghi della politica e della società italiana.

    Condividi
  • Per il Mese della Pace 2017

    Il sussidio e il nostro sostegno a “Il Tappeto di Iqbal”

    01/12/2016 - 13:35

    Ogni anno l’Azione Cattolica sceglie di vivere il mese di gennaio invitando tutta l’associazione a riflettere e a confrontarsi su un tema così attuale e importante come quello della Pace, perché crede fortemente che sempre la Pace sia possibile. Il sussidio di quest’anno è accompagnato dallo slogan «Costruiamo la Pace» e dal progetto di Pace per il 2017: sostenere la Cooperativa Sociale “Il Tappeto di Iqbal” che opera nel quartiere Barra di Napoli, attraverso l’acquisto del “Double Puzzle”, il gadget del Mese della Pace. In allegato, il testo del sussidio al cui interno sono contenute anche le informazioni utili per gli acquisti.

    Condividi
  • Editrice AVE - Misericordia , inquietudine e felicità

    Un nuovo umanesimo senza frontiere

    01/12/2016 - 11:01

    Intervista a cura di Silvio Mengotto - Come papa Francesco anche Sandro Calvani, autore del libro Misericordia, inquietudine e felicità (Editrice Ave) - Consulente senior per la pianificazione strategica presso la Mae Fah Luang Foundation, Bangkok - è convinto che l’umanità stia vivendo un cambiamento d’epoca dove «il genere umano ha bisogno della terra non viceversa». E che «in fondo non importa molto che si parli poco o tanto della Laudato si’. Importa che i temi e le preoccupazioni che essa contiene divengano priorità assolute dei governi, delle imprese e delle società civili».

    Condividi