Le notizie in Primo piano

  • Il Pre-Sinodo dei Giovani

    La voce dell’Ac di tutto mondo

    19/03/2018 - 11:13

    C’è anche una rappresentante del Forum internazionale di Azione Cattolica tra i 300 giovani che oggi iniziano insieme a papa Francesco il percorso del Pre-Sinodo in vista della XV Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi sul tema I giovani, la fede e il discernimento vocazionale. Luisa Alfarano, vice presidente nazionale per il Settore Giovani dell’ Azione Cattolica Italiana e responsabile del Coordinamento Giovani del Fiac insieme a Michele Tridente, porta nell’aula del Pontificio collegio internazionale “Maria Mater Ecclesiae” la voce dei giovani di Azione Cattolica di tutto il mondo che si stanno mobilitando per preparare nel modo migliore la grande assise del prossimo ottobre.

    Condividi
  • 40 anni fa il rapimento del leader democristiano e la strage della scorta

    Moro, la via della politica

    16/03/2018 - 09:50

    Oggi si ricordano i 40 anni dalla cattura di Aldo Moro e l'uccisione degli uomini della sua scorta, Oreste Leonardi, Domenico Ricci, Raffaele Iozzino, Giulio Rivera e Franco Zizzi, avvenuta per mano delle Brigate rosse. Un evento, culminato nell'omicidio dello statista democristiano, che ha segnato la storia dell'Italia repubblicana. Vogliamo ricordare  Moro proponendovi alcuni brani tratti da una serie di suoi scritti ancora oggi - a nostro parere - di grande attualità su temi quali le relazioni internazionali, la democrazia, i partiti e l'Europa unita.

    Condividi
  • Il ritorno degli slogan di estrema destra, delle intimidazioni squadriste e razziste

    Fascismo, ancora tu?

    15/03/2018 - 10:34

    di Alberto Ratti*- Ritrovarsi ancora una volta, nel 2018, a dover scrivere di fascismo e nazismo come di fenomeni tutt’altro che appartenenti al passato, è qualcosa che difficilmente i nostri nonni avrebbero ipotizzato non molto tempo fa. Purtroppo, invece, la realtà mostra come le manifestazioni razziste, i blitz squadristi e le aggressioni fisiche e verbali si siano ripetute e moltiplicate con frequenza sempre maggiore durante tutta la campagna elettorale e lungo tutta la nostra Penisola. Minimizzare certi fenomeni, girare la testa dall’altra parte e far finta di nulla definendoli “folcloristici” è da incoscienti, oltre che da stupidi. Ogni tipo di estremismo, di destra come di sinistra, va combattuto e stigmatizzato nel momento in cui sfocia nella violenza e nella sopraffazione dell’altro e delle sue idee.

    Condividi
  • Convegno promosso da Azione Cattolica - Isacem - Università Cattolica

    L’impegno educativo dell’Ac nella sua storia

    13/03/2018 - 11:43

    Venerdì 16 marzo a Milano, presso la sede centrale dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, in Largo Gemelli 1, nell’Aula Pio XI, si svolgerà il convegno L’impegno educativo dell’Azione cattolica italiana in centocinquant’anni di storia. L’evento, promosso dal Dipartimento di Pedagogia dell’Università Cattolica, l’Isacem-Istituto per la storia dell’Azione cattolica e del movimento cattolico in Italia Paolo VI e l’Azione cattolica italiana, si inserisce nel programma di celebrazioni del 150° anniversario della fondazione dell’Associazione. Il tema verrà approfondito attraverso le relazioni di L. Caimi, A. Gaudio, P. Triani, F. De Giorgi, L. Pazzaglia, A. Dessardo, P. Alfieri, I. Mattioni. In allegato, il programma.

    Condividi
  • Cinque anni con Francesco

    13/03/2018 - 10:23

    Tutti ricordiamo i tre verbi con cui Francesco ha aperto il suo pontificato, cinque anni fa: camminare, edificare, confessare. Non c’è dubbio che il Papa venuto dalla fine del mondo, abbia dato pienezza alle sue parole, dando al cammino della Chiesa un passo nuovo. Papa Bergoglio, ieri come oggi, chiama tutti, credenti e non, ad edificare ponti e ad abbattere muri; cosa che lui continua a fare in prima persona. Cinque anni di pontificato e Francesco non smette di stupirci per la forza dirompente dei suoi gesti e delle sue parole, capaci di scardinare schemi consolidati e di spingere ogni giorno tantissimi, credenti e non credenti, semplici e intellettuali, poveri e potenti, a confrontarsi con una proposta di Chiesa e una visione del mondo cariche di speranza, di passione per l’umanità e di desiderio di incontro e dialogo con tutti.

    Condividi
  • Mlac e Festa di San Giuseppe

    Lavoro e/è Persona

    10/03/2018 - 13:17

    La Festa di San Giuseppe è per i lavoratori di Azione Cattolica l’occasione più propizia per celebrare il Lavoro. Quest’anno il Mlac lo fa mettendo al centro le Persone. L’atteggiamento è quello del “Custodire” il mondo del lavoro e le persone che lo abitano. Come ci ricorda papa Francesco «la fabbrica è un luogo dove incontrare Cristo esattamente come la parrocchia». Non dobbiamo dimenticare che «il lavoro come compito affidato da Dio all’uomo, ci invita a custodire la dignità della persona che lavora e per questo merita un giusto compenso». All’interno trovate un piccolo sussidio per vivere in la Festa di San Giuseppe (in parrocchia, diocesi o regione) con la libertà e l’inventiva di tutta l’associazione; vi è anche una proposta per i piccoli dell’Acr. In più, un segnalibro e il manifesto.

    Condividi
  • Pubblicato Segno n.1-Marzo 2018

    Informazione Ac: una nuova “ripartenza”

    09/03/2018 - 14:50

    di Carlotta Benedetti* - Una stagione di cambiamenti per la comunicazione associativa: carta stampata, riviste digitali, sito e social si mettono al passo con i tempi e rimangono strumenti per trasmettere identità e appartenenza, offrendo materiali utili per la formazione personale e di gruppo. È quanto affronta il Segretario generale dell’Ac nel editoriale di Segno n.1-marzo 2018, appena pubblicato nella versione cartacea e in quella digitale. Un numero speciale questo della rivista dell’Ac. Oltre al racconto del cambiamento della stampa e della comunicazione associativa, segnaliamo la cronaca del Convegno Bachelet, la memoria del beato Teresio Olivelli, il tema “popolo di Dio” al centro dei prossimi due Convegni per le presidenze diocesane di Ac. Di mons. Gualtiero Sigismondi, assistente generale di Ac, la bella riflessione su silenzio e preghiera.

    Condividi
  • I sei campi interregionali per studenti

    CIPS 2018 – C’è BiSogno di Scuola!

    08/03/2018 - 16:16

    Dal 9 all’11 marzo, appuntamento con i Campi interregionali per studenti (CIPS), promossi dal Settore giovani e dal Movimento studenti di Azione Cattolica. Per questa edizione, i campi sono dislocati in 6 diverse città del Paese (Vittorio Veneto, Fognano, Perugia, Campitello Matese, Policoro e Reggio Calabria); e come sempre sono aperti a tutti gli studenti delle nostre scuole superiori, associativi e non. È un’occasione di incontro tra giovanissimi di realtà diverse; l’opportunità di fare esperienza diretta di missionarietà, là dove gli studenti vivono gran parte delle loro giornate: la scuola. I CIPS 2018 hanno come tema “C’è BiSogno di Scuola!”: tre giorni intensi per confrontarsi da protagonisti sui alcune questioni calde dell’Istruzione: l’alternanza scuola lavoro, gli organi collegiali, l’inclusione e la valutazione dei percorsi formativi. All’interno, programma e informazioni su i 6 appuntamenti interregionali.

    Condividi
  • Seminario Acr. L’esperienza associativa per l’integrazione delle persone disabili

    Per tutti persone

    08/03/2018 - 11:52

    di Claudia D’Antoni* - A partire dalle Scritture, avviare una riflessione sull’integrazione vera e piena delle persone disabili nelle nostre comunità, nelle nostre realtà associative, sperimentando linguaggi inclusivi capaci di aiutare i gruppi Acr a raggiungere le periferie esistenziali di tanti bambini e ragazzi e delle loro famiglie: è l’obiettivo del seminario di studio Acr «Per tutti persone - L’esperienza associativa per l’integrazione delle persone disabili», a Rimini il 10 e l'11 marzo. Intervengono: il teologo p. Giulio Michelini, suor Veronica Donatello dell’Ufficio Catechistico Nazionale, Luigi Russo, psicologo e psicoterapeuta, Luca Marcelli, responsabile naz. Acr. Sarà presente ai lavori mons. Francesco Lambiasi, vescovo di Rimini. All’interno, il programma del seminario.

    Condividi
  • 8 marzo festa della donna

    Non solo mimose

    08/03/2018 - 08:16

    di Donatella Pagliacci* - Come ogni anno, in tutto il mondo, l’8 marzo è il giorno dedicato alla memoria delle lotte per l’affermazione e il riconoscimento dei diritti delle donne. Un giorno che dovrebbe aiutarci a non dimenticare le storie delle molte donne che hanno vissuto e lottato per consegnarci un mondo più giusto, un mondo capace di non discriminare degli esseri umani, solo perché donne. Un giorno nel quale dovremmo ricordarci di milioni di donne che, quotidianamente, credono e vivono per affermare la loro dignità e libertà, ma che purtroppo ancora oggi subiscono violenze fisiche e psicologiche.

    Condividi
  • Questioni sociali (ed economiche) da affrontare

    Ritratto di un paese in ritardo

    28/02/2018 - 11:30

    di Andrea Casavecchia* - L’Italia è un paese che non fa più figli (e che non spera), dove mancano politiche stabili per la natalità, a partire dalla conciliazione vita-lavoro e dal sostegno economico per le famiglie; un "sistema lavoro" che appare ben lontano dal saper affrontare la quarta rivoluzione industriale, l’industry 4.0, in ritardo nella cultura d’impresa e con forti dislivelli nel rapporto tra formazione e occupazione; un paese, il nostro, dove 1 cittadino su 6 vive in condizioni di povertà o forte deprivazione, e dove c’è ancora molto da fare sul piano della giustizia sociale e per far crescere il “senso civico e il senso di appartenenza alla comunità politica e civile".

    Condividi
  • I profili del corpo elettorale

    Caccia all'Elettore che non c’è

    28/02/2018 - 11:02

    di Luigi Alici*- Mancano oramai poche ore all’apertura dei seggi. Con questo contributo si completa idealmente la cartella “Verso le elezioni”, offerta nel corso di queste ultime settimane come strumento, ci auguriamo, utile per un voto partecipato e consapevole. In questo caso, rovesciamo l’obiettivo per “fotografare i fotografi”, cioè fare l’identikit non di alcuni candidati ma di alcuni elettori. E siccome è molto di moda contrapporre ai vizi dei primi le virtù dei secondi, proviamo questa volta a capovolgere l’ottica, per cercare di vedere che cosa non va nell’elettorato che affronta un appuntamento vitale per il presente e il futuro del nostro Paese.

    Condividi
  • L'Appello del Msac - C'è BiSOGNO di SCUOLA

    50 proposte per il bene del Paese

    27/02/2018 - 13:49

    Dalla passione e dall'impegno di studentesse e studenti di Azione Cattolica nasce l'Appello nazionale dal titolo inequivocabile C'è BiSOGNO di SCUOLA, 50 proposte per il bene del Paese, rivolto alle istituzioni e alle forze politiche, agli insegnanti e ai genitori, ai compagni di scuola e a tutti cittadini. L’Appello ha preso forma raccogliendo i contributi che i circoli del Movimento Studenti di Azione Cattolica hanno elaborato, confrontando e sognando proposte tra studenti per studenti. Il Msac ha scelto di dedicare un tempo straordinario di studio e confronto, da novembre a oggi, su 10 tematiche scolastiche, che ci ha portato a dire come sogniamo la scuola di domani in tutta Italia, da Aosta a Palermo, da Trieste a Otranto.

    Condividi
  • A margine del Messaggio di Papa Francesco per la Quaresima 2018

    Ricominciare, voce del verbo risorgere

    26/02/2018 - 21:38

    di Marco Ghiazza* - Uscendo dal tempio e approssimandosi al Monte degli Ulivi, Gesù si vede invitato dai suoi discepoli a descrivere “il segno della fine del mondo” (cf. Mt 24, 3). Il Maestro risponde attraverso il linguaggio che anche in altre circostanze la Scrittura ci fa conoscere: quel genere letterario “apocalittico” dalla ricca simbologia e dalle prospettive, ad un primo sguardo, non del tutto incoraggianti. Ma, lo sappiamo, la questione vera non è tanto legata alla fine, quanto piuttosto al fine, ovvero al senso, al significato degli eventi, alla direzione verso la quale la storia cammina. Un invito, valido anche oggi per noi, al non fermarci semplicemente ad analizzare i “come” dei fenomeni, ma ad interrogarci più profondamente sui “perché” degli eventi.

    Condividi
  • Rapporto cittadini e istituzioni (e i nodi del paese)

    Cambiare rotta, si può e si deve

    26/02/2018 - 11:04

    di Paolo Rametta*- Ci avviciniamo alle prossime elezioni con alcuni nodi nazionali ed internazionali da risolvere. Il filo-rosso, che attraversa tutte le questioni fondamentali che tengono imbrigliate molte potenzialità del Paese, è la mancanza di coesione dell’opinione pubblica (e specularmente, delle forze politiche) intorno a grandi temi-pilastro. Nonostante i dati allarmati di Istat, Demos, Eurispes traccino il ritratto di un paese bisognoso di fiducia e di governo, si “naviga a vista”, si coltivano le paure e lo scontro.

    Condividi