Le notizie in Primo piano

  • L’Esortazione apostolica di Francesco sulla chiamata alla santità nel mondo contemporaneo

    GAUDETE ET EXSULTATE

    09/04/2018 - 12:27

    Non un “trattato” ma un invito a far risuonare nel mondo contemporaneo una vocazione universale, la chiamata a diventare santi. È questo l’obiettivo dichiarato di Papa Francesco per l’Esortazione apostolica Gaudete et exsultate, resa nota oggi. Si diventa santi vivendo le Beatitudini, la strada maestra perché “controcorrente” rispetto alla direzione del mondo. Si diventa santi tutti, perché la Chiesa ha sempre insegnato che è una chiamata universale e possibile a chiunque, lo dimostrano i molti santi “della porta accanto”. La vita della santità è poi strettamente connessa alla vita della misericordia, “la chiave del cielo”. Dunque, santo è chi sa commuoversi e muoversi per aiutare i miseri e sanare le miserie. Chi rifugge dalle “elucubrazioni” di vecchie eresie sempre attuali e chi, oltre al resto, in un mondo “accelerato” e aggressivo “è capace di vivere con gioia e senso dell’umorismo”.

    Condividi
  • Rapporto Annuale 2018 del Centro Astalli. Meno arrivi, ma storie sempre più drammatiche

    L’integrazione, la sfida urgente da affrontare

    09/04/2018 - 11:27

    Presentato questa mattina a Roma il Rapporto Annuale 2018 del Centro Astalli - la sede italiana del Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati - che fotografa la condizione di migranti e rifugiati. Quello che emerge è un incremento dei problemi di accesso alla protezione per chi chiede asilo e la difficoltà di raggiungere un sistema di accoglienza unico e standardizzato in tutto il territorio italiano, nonostante il calo degli arrivi registrato in Italia nel 2017 (circa 119 mila rispetto ai 181 mila dell’anno precedente). I Centri di Accoglienza Straordinaria (CAS) - rivela il Centro Astalli -restano la soluzione prevalente, mentre la rete SPRAR (Sistema di Protezione per Richiedenti asilo e Rifugiati) a luglio 2017 copriva poco meno del 15% dei circa 205 mila posti disponibili. Si è cercato di razionalizzare il sistema, ma la situazione di molti territori non è in linea con quanto previsto e, in particolare - come denuncia il Rapporto - il passaggio tra la prima e la seconda accoglienza avviene con forte ritardo e per un numero limitato di persone, penalizzando la qualità dei percorsi di integrazione.

    Condividi
  • È uscito «Dialoghi» n.1-2018. Il trimestrale dell’Ac rinnovato nella sua veste grafica

    Il dovere di pensare

    04/04/2018 - 13:04

    Fresco di stampa nella sua nuova veste grafica il numero 1/2018 di «Dialoghi», il trimestrale culturale promosso dall’Azione cattolica italiana, in collaborazione con l’Istituto “Vittorio Bachelet” per lo studio dei problemi sociali e politici, con l’Istituto per la storia dell’Azione cattolica e del movimento cattolico in Italia “Paolo VI” e con l’Istituto di diritto internazionale della pace “Giuseppe Toniolo”. L’intento della redazione e dell’editrice Ave è di rendere la rivista ancora più fruibile e più capace di comunicare in maniera immediata che cosa è e che cosa propone ai sui lettori. «Dialoghi» si rinnova, nella linea della sua ricca tradizione, e si propone con agilità e freschezza, che speriamo cresca ulteriormente, ma anche con un’offerta di abbonamento (a 15 euro) pensata specificamente per i giovani, perché divenga anche per loro uno strumento per pensare in profondità. Qui vi anticipiamo l’editoriale del direttore Pina De Simone, Il dovere di pensare: oltre la “fiera dei miracoli” vista in campagna elettorale, resta un’Italia da governare e il bisogno di tornare a pensare criticamente e insieme il futuro del nostro Paese.
    Per abbonarsi: editriceave.it/riviste/dialoghi oppure scrivere a abbonamenti@editriceave.it - tel. 06.661321

    Condividi
  • Il 5 aprile al Sermig di Torino

    Quale prospettiva per il Ministero della Pace?

    04/04/2018 - 10:34

    Dopo le elezioni, è tempo di riparlare di governo del paese. Quali prospettive si presentano all’iniziativa per l’istituzione di un Ministero della Pace? Gestire i conflitti sociali, Promuovere la difesa civile, Attuare politiche di disarmo, Difendere i diritti umani, Educare alla nonviolenza, Prevenire la violenza: saranno una priorità nell’agenda del prossimo esecutivo? Della campagna lanciata lo scorso dicembre con l’adesione dell’Ac e di un nutrito cartello di associazioni si discuterà giovedì 5 aprile (ore 20.30) a Torino presso l’Arsenale della Pace. All’incontro saranno presenti: Ernesto Olivero, fondatore del Sermig, Giovanni Ramonda, presidente della Comunità Papa Giovanni XXIII, Carlotta Benedetti, Segretaria generale di Azione cattolica italiana, Alfredo Scognamiglio per il Movimento dei Focolari, Mauro Scardovelli, presidente e fondatore di Aleph e Nicola Lapenta, coordinatore della campagna. L’incontro verrà moderato da Matteo Spicuglia, giornalista di Rai Piemonte.

    Condividi
  • "Disoccupazione giovanile”: la scheda formativa proposta dal Msac

    Il lavoro è futuro

    03/04/2018 - 09:56

    “Disoccupazione Giovanile” è il titolo della scheda della proposta formativa msacchinina di questo mese, offerta per approfondire, conoscere e informarsi su una questione che resta grave per il futuro del Paese. La scelta di aprile non è casuale. È il mese in cui ricordiamo la liberazione d’Italia e gli albori della Repubblica e della sua Carta costituzionale, che all’art. 1 recita «L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione». La mancanza di lavoro, è evidente, mina i fondamenti stessi della Repubblica. Dovere di tutti è dunque impegnarsi per combattere la disoccupazione; a partire dalla scuola, palestra della nostra formazione e luogo di crescita essenziale per la persona, anche dal punto di vista professionale.

    Condividi
  • Credibile, gioiosa e trasparente. Il documento finale del pre-Sinodo

    Il volto di una Chiesa giovane

    27/03/2018 - 09:40

    di Luisa Alfarano* - Il desiderio di una Chiesa autentica, che sappia essere una comunità trasparente, accogliente, onesta, gioiosa e interattiva. Una Chiesa credibile che non ha paura di mostrarsi vulnerabile e di ammettere i propri errori e di conseguenza impegnarsi per affrontarli. Una Chiesa in cui i giovani possano sentirsi protagonisti, contare di più. Sono alcuni dei nodi presenti nel documento finale del pre-Sinodo dei giovani “We talk together”. Una settimana vissuta da tanti giovani di tutto il mondo nel solco della sinodalità, con un unico obiettivo: quello di essere ascoltati, di far valere il loro protagonismo, la loro voglia di partecipare e di contribuire al grande cambiamento di direzione che la Chiesa sta cercando di intraprendere.

    Condividi
  • Il nostro augurio pasquale, nelle parole dell’Assistente generale dell’Ac

    Perché piangi?

    26/03/2018 - 11:01

    Mons. Gualtiero Sigismondi* - Il mattino di Pasqua, nel giardino antistante il sepolcro vuoto, il Risorto chiede a Maria di Magdala: “Donna, perché piangi? Chi cerchi?” (Gv 20,15). Tempo fa mi è sembrato di sentire l’eco di questa domanda nel gesto – fissato da una foto scattata lungo una delle tante rotte dei migranti e dei profughi che giungono da territori tormentati dalla guerra – di un bambino che cerca – invano! – di consolare un uomo scoppiato in pianto (continua).

    Condividi
  • In Fiera… A colpi di Pedale

    23/03/2018 - 07:34

    A Grottaferrata, nell’ambito della tradizionale Fiera nazionale giunta alla 418^ edizione, martedì 27 marzo alle ore 10, l’Associazione di volontariato servizio alla casa Domus Unitatis, in collaborazione con l’Editrice Ave e l’Azione cattolica, presenta A colpi di pedale. La straordinaria storia di Gino Bartali, il volume di Paolo Raineri, illustrato da Valentino Villanova. Occasione per conoscere un grande campione e un grande uomo, la sua vita e i suoi valori. Interviene Claudia D’Antoni, sociologa della comunicazione, consigliere nazionale dell’Ac e membro dell’Ufficio centrale Acr. Prevista l’esposizione di una piccola mostra curata dall’ANPI e tratta dal volume Ave.

    Condividi
  • Le conclusioni del Consiglio permanente della Cei

    Il dovere di governare i bisogni del Paese

    22/03/2018 - 10:39

    Si è concluso il Consiglio permanente della Conferenza episcopale italiana, il primo con la nuova formula varata nella scorsa sessione, che non prevede la prolusione iniziale. Infatti in tarda mattina è stato il presidente della Cei, il cardinale Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia- Città della Pieve, a leggere le conclusioni del dibattito che si è svolto in Consiglio nelle giornate di lunedì e martedì. Il cardinale presidente ha letto un testo - che pubblichiamo integralmente  - che ha principalmente affrontato il momento politico che il Paese sta attraversando all’indomani delle elezioni del 4 marzo scorso. Il presidente della Cei ha richiamato, la necessità di una maggioranza che interpreti non solo le ambizioni delle forze politiche ma i bisogni della gente,specie di chi è più in difficoltà. In una società plurale si dialoga non per convenienza ma per convinzione morale. Presto una “Lettera alle parrocchie” sul tema dell’immigrazione e un incontro tra le Chiese dei Paesi che si affacciano sul Mediterraneo.

    Condividi
  • Per innescare processi virtuosi a servizio della comunità

    L’Ac costruisce alleanze

    22/03/2018 - 07:52

    di Michele Tridente* - L’Azione Cattolica è parte attiva di molteplici reti di associazioni, tavoli di lavoro e campagne, che mettono insieme soggetti ecclesiali e civili. È proprio costruendo alleanze che possiamo innescare con più forza ed efficacia processi virtuosi a servizio della comunità. Crediamo dunque che costruire alleanze sia il modo migliore per sviluppare e accrescere quel dialogo concreto di cui ci parlava Papa Francesco a Firenze: «Ricordatevi che il modo migliore per dialogare [...] è quello di fare qualcosa insieme, di costruire insieme, di fare progetti: non da soli, tra cattolici, ma insieme a tutti coloro che hanno buona volontà». All'interno, le alleanze, le reti, le campagne alle quali l'Ac aderisce contro la povertà e per uno sviluppo sotenibile, per la dignità della persona, per la pace e i diritti umani, per la legalità e la giustizia, per mediare la dottrina sociale della Chiesa.

    Condividi
  • Obbligo di ripresentazione del modello EAS

    21/03/2018 - 07:52

    Ricordiamo a quanti interessati che entro il prossimo 3 aprile 2018 le associazioni sono tenute a compilare e presentare il modello EAS all’Agenzia delle Entrate, così da comunicare le eventuali variazioni rispetto all’anno 2017. Ricordiamo inoltre che la presentazione del modello EAS rappresenta uno dei principali obblighi degli enti associativi senza scopo di lucro che usufruiscono delle agevolazioni fiscali previste dall’art. 30, comma 1 del D.l. 185/2008. All’interno tutte le informazioni.

    Condividi
  • Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie

    Terra, solchi di verità e giustizia

    21/03/2018 - 02:34

    Si celebra oggi in Puglia la Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie.Terra, solchi di verità e giustizia è il tema scelto per questa XXIII edizione. Dieci anni fa a Bari, quest’anno a Foggia. Una regione, una terra colpita da gravissimi fatti di sangue. La “formula” è quella adottata da Libera negli ultimi due anni: Foggia sarà il 21 marzo la “piazza” principale, ma simultaneamente, in migliaia di luoghi d’Italia, dell’Europa e dell’America Latina, la Giornata della Memoria e dell’Impegno verrà vissuta attraverso la lettura dei nomi di oltre 900 vittime di mafia e, di seguito, con momenti di riflessione e approfondimento.

    Condividi
  • Novità Ave – Storie di sviluppo sostenibile

    Le utopie possibili

    20/03/2018 - 12:17

    di Enrico Giovannini* - «Si è sempre fatto così!: per favore non ditele più quelle parolacce». Così papa Francesco ha incoraggiato i giovani a cercare nuove vie per migliorare e salvare il mondo dagli eticismi senza bontà, dai progetti più formali che reali, dagli intellettualismi senza saggezza. Il medesimo intento muove Le stelle non hanno paura di sembrare lucciole (Editrice Ave, Roma 2018) di Sandro Calvani, Lilly Ippoliti, Dhebora Mirabelli. Quarantadue persone di origine diversa, uscite dalla routine di una noiosa quotidianità, raccontano con la propria storia personale come sono riuscite a raggiungere la felicità e a cambiare il loro mondo. Favole moderne per adulti che interrogano la vita. Qui vi proponiamo la prefazione di Enrico Giovannini, fondatore e portavoce dell'Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS), rete a cui aderisce l’Ac insieme a più di altri 180 soggetti della società civile italiana.

    Condividi
  • Francesco ai giovani riuniti per il pre-Sinodo

    Andate avanti, non abbiate paura di cambiare

    20/03/2018 - 10:18

    di Lorenzo Zardi* - Cari giovani abbiamo bisogno di voi, abbiamo bisogno della vostra capacità di essere profeti per il mondo e per la Chiesa. Così Francesco nel suo discorso di apertura della riunione pre-sinodale in preparazione alla XV Assemblea generale del sinodo dei vescovi dedicato ai giovani. Ciò che il papa chiede ai giovani e di essere tali: parlate in modo franco, aperto, senza vergogna o timore di scandalizzare. Sono proprio i giovani a rendere efficace il messaggio del Vangelo e l’azione profetica della Chiesa, quando sanno cogliere l’invito del Signore a fare comunque dei passi in avanti, in un vero spirito di abbandono alla Sua volontà.

    Condividi
  • Una lettura dei risultati delle elezioni politiche

    Per chi suona la campana

    20/03/2018 - 09:40

    di Luigi Alici* - I risultati delle elezioni politiche italiane del 4 marzo 2018, anche se largamente prevedibili, hanno segnato comunque un risveglio brusco, dopo una campagna elettorale lunghissima e - ahimè - in gran parte fondata sul nulla. È difficile azzardare previsioni, mentre è doveroso, anche se difficile, impegnarsi in qualche valutazione, anche se per forza di cose generale (spero non generica). Provo a condividere un piccolo percorso di riflessione, in 7 mosse.

    Condividi