Le notizie in Primo piano

  • Settimana sociale di Cagliari. “Cercatori di LavOro”

    Le buone pratiche e i segnali di crescita

    17/10/2017 - 08:15

    di Giuseppe Notarstefano - Il percorso “Cercatori di LavOro” attivato nel cammino preparatorio della 48° Settimana Sociale ha messo in luce quanto la geografica produttiva e sociale dell’Italia sia articolata in una varietà notevole, sia in termini qualitativi che quantitativi, di cui spesso si coglie solo l’aspetto negativo (il gap, il divario, la differenza), una potenzialità che spesso ha saputo esprimere risultati davvero importanti. Alla base di tale attenzione vi è un autentico gusto per le persone, per la ricchezza che esse esprimono quando sono libere di creare, capaci di custodire il territorio e l’ambiente, attente ad innovare generando processi solidali.

    Condividi
  • Il “sistema universitario” italiano oltre i concorsi truccati

    Parliamo di Università (e dei suoi mali)

    16/10/2017 - 08:42

    L’inchiesta di Firenze per corruzione sui concorsi all’abilitazione alla docenza universitaria al di là delle responsabilità in via di accertamento da parte della magistratura, ha riposto all’attenzione del grande pubblico uno dei temi in verità più delicati per un qualsiasi paese: lo stato di salute del proprio “sistema universitario”. Ricordiamo solo che il numero di laureati in Italia è il più basso tra i paesi a maggiore sviluppo economico e che nessuna Università italiana risulta tra le prime centocinquanta al mondo per eccellenza. Qui vi proponiamo alcune brevi considerazioni sul tema dei professori Luigi Alici e Paolo Nepi e di Gabriella Serra e Gianmarco Mancini, Presidenti nazionali della Federazione Universitaria Cattolica Italiana (Fuci).

    Condividi
  • Ricordo di Graziano Zoni, fu presidente di Mani Tese e di Emmaus Italia

    Sempre dalla parte degli ultimi

    16/10/2017 - 08:16

    di Andrea Fagioli da Avvenire - Cresciuto in Azione Cattolica fu presidente di Mani Tese e di Emmaus Italia. Il percorso umano di Graziano Zoni è stato contraddistinto dall’attenzione ai poveri e a quelle periferie oggi così care a Papa Francesco. Per Zoni, oggi ci governa un «ordine senza dialogo», fondato su privilegi, in cui il più delle volte i principi di giustizia, di equità e di solidarietà cedono il passo al desiderio di potenza e di profitto. Da questa realtà, si rende urgente un «contratto di solidarietà», fondato sulla povertà vissuta. Una «solidarietà organica», che presuppone il rispetto dell’altro, della sua opinione, della sua cultura.

    Condividi
  • Novità Ave. La raccolta di saggi “Fedeltà e laicità nel passaggio d’epoca”

    Per leggere il nostro tempo

    11/10/2017 - 09:47

    di Matteo Truffelli - «Leggere in profondità il nostro tempo e misurarne il profilo alla luce degli eventi che si succedono. Non per fare accademia attorno a essi, ma per capire insieme come starvi dentro», cosi il Presidente nazionale dell’Azione Cattolica nella prefazione a Fede e laicità nel passaggio d’epoca, edito dall’Ave (Roma 2017), che raccoglie gli scritti di Piergiorgio Grassi per «Dialoghi», il trimestrale culturale dell’Ac da lui diretto per sette anni. Sempre cercando ulteriori strade di approfondimento, confronto, dialogo, sporgendosi verso altre culture, altri modi di pensare l’uomo e la storia. Il volume è arricchito dalla postfazione del sociologo Ilvo Diamanti.

    Condividi
  • Esercizi spirituali per Assistenti di Ac e sacerdoti

    Servi premurosi del popolo di Dio

    06/10/2017 - 14:12

    Anche quest’anno, dal 5 al 10 novembre presso Villa La Quiete (Foligno) si svolgeranno gli Esercizi spirituali per Assistenti di Azione Cattolica e sacerdoti. Una bella occasione per vivere una forte esperienza di Dio, suscitata dall’ascolto della sua Parola, in un clima di silenzio e di preghiera. Il predicatore sarà mons. Gualtiero Sigismondi, vescovo di Foligno e Assistente generale dell’Ac. All’interno, la locandina, insieme ad alcune indicazioni di massima, e la scheda di iscrizione (entro il 21 ottobre). Per ulteriori informazioni si può scrivere a segreteria.vescovo@azionecattolica.it

    Condividi
  • Lotta alla povertà. Appello al Governo delle organizzazioni cattoliche

    Per uscire davvero e tutti dalla crisi

    04/10/2017 - 17:35

    Acli, Azione Cattolica Italiana, Caritas italiana, Comunità di Sant’Egidio e Federazione Nazionale Società di San Vincenzo De Paoli, con un appello diffuso oggi 4 ottobre, festività liturgica di san Francesco, chiedono al Governo e al Parlamento, a nome di quanti vivono condizioni di vulnerabilità e di coloro che sperimentano sul piano personale e comunitario forme di solidarietà e di impegno sociale, un impegno a incrementare, nel modo più ampio possibile, le risorse  per il Fondo per la lotta alla povertà nella prossima Legge di Bilancio. La povertà è ancora un dramma che sottrae diritti e futuro a una quota rilevante della popolazione nel nostro paese. I segnali di ripresa economica, pure importanti, non devono fare dimenticare che in Italia vivono in povertà assoluta 4,75 milioni di persone, pari al 7,9% della popolazione. L’introduzione - a partire dal prossimo dicembre - del Reddito d’inclusione (Rei) è una straordinaria innovazione strutturale che riprende numerosi aspetti della proposta dell’Alleanza contro la Povertà in Italia, nella lotta alla povertà, vale a dire una misura che dà sostegno economico alle famiglie e contestualmente costruisce percorsi di inclusione sociale.

    Il testo dell'appello al Governo

    Condividi
  • L’AC a sostegno di Ischia

    04/10/2017 - 08:49

    Continua l’iniziativa AcSosteniamo l’isola di Ischia” colpita dal terremoto dello scorso 21 agosto. Per farlo ciascuno può liberamente versare un contributo sul conto corrente intestato a Presidenza nazionale Azione Cattolica Italiana, Credito Valtellinese Iban: IT17P0521603229000000073581 - causale: Terremoto Ischia, nome o diocesi. A meno di due mesi dalla scossa, se è pur vero che l’isola ha ripreso la sua normalità, serve non spegnere i riflettori poiché ancora molto resta da fare, specie per coloro che hanno perso la casa e i pochi averi. Soprattutto, serve ritornare ad Ischia, ad apprezzare e godere senza paure della sua grande bellezza.

    Condividi
  • Sinodo sui Giovani e Ac

    Pienamente impegnati nel cammino preparatorio

    04/10/2017 - 08:24

    di L. Alfarano, M. Tridente e don T. Drazza - Discernimento e fede sono due parole che caratterizzano la nostra vita, fatta di gioie e tristezze, di risultati e di fallimenti, una vita in cui i giovani stanno, quotidianamente, nonostante le fatiche. Tutti noi, infatti, consapevolmente o meno, facciamo esperienza di discernimento, nel momento in cui ci troviamo a dover fare una scelta e prendere una decisione: sono tanti questi momenti che molte volte non sappiamo come affrontare. Allo stesso modo, tutti hanno avuto a che fare con la fede: ciascuno di noi ha avuto un primo approccio con la fede, al quale è seguito la decisione di intraprendere un consapevole cammino spirituale o, al contrario, un definitivo allontanamento dalla fede; c’è chi invece sta scegliendo se credere o meno in qualcosa o chi grazie alla fede ha capito cosa vuole dalla vita. (Continua)

    Condividi
  • Pubblicato «Dialoghi» n. 3-2017

    Orizzonti del desiderio, domande di felicità

    03/10/2017 - 10:03

    Cresce in modo pervasivo l’offerta di felicità a buon mercato, ma nello stesso tempo anche la domanda continua a crescere, secondo una dinamica che si riflette sull’orizzonte del desiderio, strappandolo da quel cielo stellato in cui sembrerebbe avere la sua origine (de-sidera) e sfigurandolo nel frullatore del consumismo. È una delle questioni al centro del dossier proposto da «Dialoghi» (n.3-2017), il trimestrale culturale promosso dall’Ac. All’intero articoli di: L. Alici, E. Appella, P. Aroldi, F. Introini, M. C. Nussbaum, F. Stoppa, S. Zanardo. E ancora le rubriche di attualità, eventi e libri, profili con i contributi di: N. Antonetti, card. G. Bassetti, P. Braga, E. Centomo, M. D’Avino, G. C. De Martin, P. De Simone, G. Grabielli, S. Noceti, U. Ronga, F. Zavattaro.

    Condividi
  • Il Fiac aderisce alla campagna SHARE THE JOURNEY

    A braccia aperte accanto ai migranti

    03/10/2017 - 05:30

    Il Forum Internazionale di Azione Cattolica aderisce alla Campagna di Caritas Internationalis “Share the journey” - lanciata per promuovere la cultura dell'incontro tra migranti, rifugiati e comunità locali - e invita  tutte le associazioni di Azione Cattolica del mondo ad assumerla  intensificando l’impegno quotidiano, soprattutto  in parrocchia, in collaborazione con la rete Caritas. «Condividere il viaggio», affermano i responsabili del Fiac che nei prossimi giorni si riuniranno a Roma per eleggere il coordinatore internazionale per il quadriennio 2017-2021, significa: «Declinare in modi concreti la cultura dell’incontro. L’abbraccio a cui ci invita senza sosta papa Francesco richiede attenzione, vicinanza a tutte le persone e scelte adeguate a cui ognuno può partecipare nelle comunità in cui vive».

    Condividi
  • Un importante riconoscimento alla rivista promossa dall'Ac edita dall'Ave

    A «Dialoghi» il Premio Capri San Michele 2017

    30/09/2017 - 08:24

    La Giuria della XXXIV edizione del Premio Capri San Michele, presieduta da Lorenzo Ornaghi, ha deciso di assegnare il Premio Capri-S. Michele - Riviste a «Dialoghi», il trimestrale di attualità, fede e cultura promosso dall’Azione cattolica italiana in collaborazione con l’Istituto “Vittorio Bachelet” e l’Istituto “Paolo VI” edito dall’Ave. Oggi ad Anacapri, ha ritirato il prestigioso riconoscimento il direttore Pina De Simone, da quest’anno alla guida della rivista dopo i sette anni di direzione di Piergiorgio Grassi. «il Premio che ci rende davvero orgogliosi, ci sprona ad andare avanti in un percorso cominciato diciassette anni fa con la direzione di Luigi Alici prima, di Luciano Caimi e di Piergiorgio Grassi poi, e che ora continua - sottolinea De Simone - attraverso l'impegno appassionato e competente del Comitato di Direzione, nella costante ricerca intellettuale e nella tessitura di dialoghi, appunto, che ci rendano capaci di fare cultura da credenti».

    Condividi
  • Sabato 7 ottobre a Pieve di Soligo

    Seconda edizione Premio Giuseppe Toniolo.

    29/09/2017 - 10:34

    Sabato 7 ottobre, alle ore 20.45, nell’auditorium Battistella Moccia di Pieve di Soligo, la cerimonia finale del Premio Giuseppe Toniolo 2017, seconda edizione. Tema dell'anno La cooperazione, per un nuovo modello di lavoro e di sviluppo. Il futuro creativo di una grande storia di impresa comune. «Alle radici del pensiero dell’illustre docente universitario Giuseppe Toniolo, sepolto nel duomo di Pieve di Soligo e proclamato beato dalla Chiesa nel 2012, proprio il modello cooperativistico – così come il primato dell’etica in campo economico che fu tema dell'edizione 2016», spiegano i promotori. Tre le sezioni del premio: “Pensiero”, di respiro nazionale, “Azione & testimoni”, di rilievo regionale, e “Giovani”, per l’ambito diocesano. All'economista Stefano Zamagni è affidato l’intervento della serata sulle sfide e le proposte per un nuovo modello economico a livello internazionale.

    Condividi
  • Risonanze sull’icona biblica che accompagnerà il triennio - Mc 16,1-8

    Vi precede in Galilea

    21/09/2017 - 09:03

    di Marco Ghiazza* - «Vorrei condividere qualche risonanza su questa Parola che la Presidenza Nazionale ha individuato come riferimento per il cammino di questo triennio e che ha riportato come titolo degli “Orientamenti”. Già questo di per sé costituisce una provocazione: è la Parola che orienta le nostre scelte e le nostre azioni? È la Parola che anima e alimenta la nostra Passione Cattolica?». Così don Marco, introduce la sua lectio, tenuta a Bologna in occasione del recente Convegno dei Presidenti e Assistenti diocesani unitari e regionali di Ac. Ricordandoci che «ogni casa è Galilea, luogo in cui il Risorto si rende presente a coloro che custodiscono uno sguardo contemplativo», e che per l’Ac è tempo di andare, di uscire, «non più muti, ma desiderosi di “vivere la dolce e confortante gioia di evangelizzare”», come ci chiede Francesco.

    Condividi
  • Testimoni di fede e di speranza

    Sulle orme del beato don Francesco Bonifacio

    20/09/2017 - 10:43

    di Caterina Pozzato - In cammino da Trieste a Crassiza su i luoghi della giovinezza e della formazione, della vocazione e del servizio pastorale e associativo di don Francesco Bonifacio, il “martire delle foibe”, assistente di Ac trucidato 11 settembre del 1946 dai comunisti titini. Rimanere, andare e gioire, i tre verbi consegnati all’Ac da papa Francesco, sono la cifra della vita di don Francesco, che ha avuto il coraggio di rimanere nei suoi luoghi, lì dove era stato mandato, nonostante la consapevolezza del pericolo, è uscire per andare nelle contrade a cercare i ragazzi: perché, se essi non venivano alla parrocchia di Crassiza per la lontananza, aveva lui cura di andare di luogo in luogo a incontrarli. “E tutto faceva sempre col sorriso”.

    Condividi
  • Ruolo di «Avvenire» e impegno dell’Azione Cattolica

    «Ius Culturae», chi sa e vede comprende e approva

    19/09/2017 - 07:30

    di Matteo Truffelli*- Caro direttore, desidero ringraziarti per la significativa ed efficace campagna di informazione che Avvenire ha condotto in questi mesi in merito al dibattito sullo ius culturae. La carrellata di volti, nomi, storie e speranze con cui quotidianamente i lettori del giornale hanno potuto confrontarsi, e a cui giustamente avete scelto di dedicare l’intera prima pagina dell’edizione domenicale, ha rappresentato, innanzitutto, un esempio di buon giornalismo. Un contributo serio e circostanziato alla formazione di un’opinione pubblica libera e informata. Non è poco. (Continua)

    Condividi