Le notizie in Primo piano

  • Saluto iniziale del presidente nazionale dell'Ac MatteoTruffelli al Convegno "La nostra Europa"

    Oggi più che mai abbiamo bisogno di un’Europa unita

    30/11/2018 - 13:09

    di Matteo Truffelli* - Parlare di Europa significa per noi oggi innanzitutto saper dire, in maniera precisa e concreta – e perciò chiara, comprensibile per tutti – l’importanza fondamentale che la permanenza e anzi il consolidamento e lo sviluppo delle istituzioni europee ricopre per tutti noi, per il nostro presente e per il nostro futuro. Occorre saper raccontare con parole adeguate le enormi conseguenze economiche, sociali e politiche che un processo di  disgregazione dell’unità europea comporterebbe. Al tempo stesso, occorre indicare senza reticenze gli indispensabili cambiamenti istituzionali di cui l’Europa ha bisogno per potersi rilanciare politicamente, riacquistando credibilità e significato agli occhi di cittadini oggi comprensibilmente scettici e disorientati.
    Il testo dell’impegno e appello "La nostra Europa" sottoscritto da ACLI, Azione Cattolica, Comunità Sant’Egidio, Fondazione Ezio Tarantelli della CISL, Confcooperative, FUCI e Istituto Sturzo.
    Unione Europea, unione di popoli, unione di destini
    - L’intervento del card. Gualtiero Bassetti

    Tutte le Relazioni (da Radio Radicale)

    Condividi
  • Convegno organizzato da ACLI, Azione Cattolica, Comunità Sant’Egidio, Fondazione Ezio Tarantelli della CISL, Confcooperative, FUCI e Istituto Sturzo

    La nostra Europa

    28/11/2018 - 13:28

    Siamo europei e vogliamo rimanerlo. L’Europa è il nostro presente e il nostro futuro. C’è un patrimonio di valori comuni e interessi condivisi che non va disperso. Contro la sterilita dei localismi e dei sovranismi di ogni sorta la sfida da vincere è più Unione, non il suo contrario. Per questo e molto altro siete tutti invitati a
    La nostra Europa” il un convegno organizzato da Acli, Azione Cattolica, Comunità Sant’Egidio, Confcooperative, Fondazione Ezio Tarantelli della Cisl, Fuci, Istituto Sturzo, che si svolgerà il 30 novembre a Roma, presso il Palazzo della Cooperazione in via Torino 146.
    Il convegno avrà inizio alle ore 9,30 (fino alle 13,00 circa) con gli interventi del Presidente della Cei, il card. Gualtiero Bassetti (Unione europea, unione di popoli, unione di destini), dell’economista Enrico Giovannini (L’Europa della priorità lavoro/diritti sociali), del sociologo Stefano Allievi (L’emigrazione dei popoli:problema europeo, problema mondiale), del docente di politica internazionale Filippo Andreatta (Unione europea: cambiamenti necessari), del sociologo Mauro Magatti (La politica cambia l’Europa, l’Europa cambia la politica). Modera i lavori il Direttore di Avvenire, Marco Tarquinio.
    Saranno inoltre presenti la Segretaria Generale della Cisl, Annamaria Furlan, il Presidente nazionale delle Acli, Roberto Rossini, il Presidente nazionale dell’Azione Cattolica, Matteo Truffelli, il Presidente della Comunità di Sant’Egidio, Marco Impagliazzo, il Presidente di Confcooperative, Maurizio Gardini, il Presidente della Fondazione Ezio Tarantelli della Cisl, Giuseppe Gallo, i Presidenti nazionali della Fuci, Gabriella Serra e Pietro Giorcelli, il Presidente della Fondazione Luigi Sturzo, Nicola Antonetti.

    Condividi
  • L’editrice Ave al salone " Più libri Più liberi"

    CORROTTI, NO - Incontro con don LUIGI CIOTTI

    28/11/2018 - 13:18

    «Prima della legalità viene dunque la responsabilità e la responsabilità non risiede nei codici ma nelle coscienze». Con queste parole, don Luigi Ciotti, fondatore del Gruppo Abele e Presidente di Libera e tra le testimonianze profetiche più in vista in tema di lotta alle mafie e valorizzazione di una cultura della legalità e della responsabilità, introduce il libro Corrotti, no edito da Ave per la collana “Le parole di Francesco”. Don Luigi Ciotti, insieme a Francesco Cananzi, magistrato, incontra il pubblico per presentare il volume giovedì 6 dicembre alle ore 19.00 presso Più libri Più liberi, a Roma in viale Asia, 40 (Sala Vega). Modera il giornalista Enzo Romeo. Un appuntamento da non mancare.

    Condividi
  • A Milano successo per lo spettacolo teatrale, ottimamente riuscito il convegno

    GIUSEPPE TONIOLO, L’UOMO DEL FUTURO

    27/11/2018 - 09:36

    di Marco Zabotti* - Il Toniolo ritrovato, riscoperto, ripreso con tutti i suoi insuperabili meriti. Un docente rivalutato per tutta la straordinaria attualità del suo pensiero e della sua azione di guida del movimento cattolico italiano ed europeo tra fine ‘800 e inizi ‘900. Un cristiano laico esemplare, che esprime pienamente la vocazione alla santità di quanti “cercano il Regno di Dio trattando le cose temporali e ordinandole secondo Dio”. Non solo questo. Giuseppe Toniolo è stato a più riprese, in vari interventi, con tante sottolineature dei relatori del convegno milanese, indicato come uomo del futuro, per la lungimiranza della sua visione, per la verità e la forza di una testimonianza che arriva sino a noi, nel terzo millennio, e ci supera, va oltre.

    Condividi
  • Dichiarazione di UMOFC, ACLI, Azione Cattolica, Centro Italiano Femminile, API-COLF, Confederazione Italiana dei Consultori Familiari di Ispirazione Cristiana, Coordinamento nazionale donne CISL, Fondazione Beato Federico Ozanam-San Vincenzo De Paoli

    STOP ALLA VIOLENZA SULLE DONNE

    24/11/2018 - 11:23

    La Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne, istituita nel 1999 dall’Assemblea delle Nazioni Unite, ricorda ogni 25 novembre l’impegno inderogabile per tutti, istituzioni pubbliche e private, associazioni e movimenti a proseguire in ogni contesto la riflessione e la sensibilizzazione per sconfiggere il dilagante e assai deplorevole fenomeno della violenza contro le donne. In questa giornata diciamo tutti, società civile, istituzioni e associazioni STOP ALLA VIOLENZA SULLE DONNE con manifestazioni, dibattiti, confronti e convegni, ma non basta. Occorre un forte movimento etico per rompere la subcultura del “possesso”; occorre rompere il silenzio, occorre che le donne non sottovalutino e non tacciano i primi segnali di pericolo per evitare il “crescendo” che porta ad atti irrimediabili. Le nostre associazioni e organizzazioni, da sempre attente all’infanzia e alle donne, fanno appello in occasione della ricorrenza del 25 novembre, affinché si possa  investire maggiore attenzione ed energie nella prevenzione di tutti i fenomeni di violenza, anche quelli  che nella famiglia si generano e si alimentano e che si ripercuotono anche sui minori, spesso vittime dirette e passive della stessa violenza. (Continua)

    Condividi
  • La lezione di Giuseppe Toniolo (1918- 2018) - A Milano, il Convegno nazionale

    Economia e società per il bene comune

    21/11/2018 - 13:26

    A un secolo dalla morte di Giuseppe Toniolo, l’Università Cattolica del Sacro Cuore, l’Istituto Giuseppe Toniolo di Studi Superiori, il Comitato per il centenario 1918-2018, l’Azione Cattolica Italiana e la Fondazione AC Scuola di santità – “Pio XI”, promuovono il convegno “Economia e società per il bene comune - La lezione di Giuseppe Toniolo (1918-2018) per la giornata di sabato 24 novembre 2018 (Aula Pio XI - Università Cattolica del Sacro Cuore, Largo Gemelli 1 – Milano). L’incontro sarà aperto dal rettore dell’Università Cattolica, F. Anelli, da mons. Mario Delpini, Arcivescovo di Milano e Presidente dell’Istituto Toniolo, e dal card. G. Bassetti, Presidente della CEI. Sull’attualità dei concetti guida del pensiero di Toniolo, alle origini della dottrina sociale della Chiesa, si confronteranno teologi, economisti, storici, politologi, sociologi, giuristi. Tra questi: mons. D. Sorrentino, arcivescovo di Assisi; D. Bodega, Facoltà di Economia, Università Cattolica del Sacro Cuore; L. Becchetti, Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”; L. Bruni, Università di Roma LUMSA, M. Truffelli; presidente dell'Azione Cattolica Italiana; M. Magatti, Università Cattolica del Sacro Cuore; mons. C. Giuliodori, Assistente Ecclesiastico Generale, Università Cattolica del Sacro Cuore; G. De Simone, Pontificia Università Lateranense. La dichiarazione del presidente Mattarella in occasione del centenario. Prologo del convegno: venerdì 23 novembre 2018 (ore 20.30), Teatro ARCA, a Milano in Corso XXII Marzo n. 23, lo Spettacolo teatrale “Giuseppe Toniolo. La storia è futuro" (Locandina in allegato, ingresso libero).

    Condividi
  • Progettazione sociale. XIII Concorso lavoro e pastorale 2019

    Idee in movimento

    20/11/2018 - 13:39

    Tredicesimo anno consecutivo per il Bando di Progettazione Sociale. Anche questa volta ci si potrà cimentare con una proposta, un progetto in grado di soddisfare i bisogni di un territorio, di una comunità, di una realtà sociale. Il concorso, bandito dal Movimento Lavoratori di Azione Cattolica (Mlac), in collaborazione con la Caritas italiana, il Progetto Policoro e l'Ufficio nazionale di Pastorale sociale e del lavoro della Cei, intende, come recita il bando «Incentivare forme di collaborazione tra comunità civile ed ecclesiale, favorendo costruzioni di reti sul territorio; incentivare la diffusione della cultura della progettualità, anche sviluppando l’uso di sistemi di condivisione innovativi e di piattaforme digitali e promuovere una cultura dell’imprenditorialità a livello personale e sociale». Il bando è aperto a tutti, associazioni, cooperative, parrocchie, enti diversi che, dopo aver analizzato i bisogni di un territorio, sono chiamati a progettarne il cambiamento attraverso la costituzione di una rete collaborativa tra gli attori del territorio stesso. All'interno le info per partecipare. Il video di presentazione del XIII Concorso di idee 2019

    Condividi
  • Il racconto della due giorni Ac in Basilicata

    Pietre vive

    19/11/2018 - 09:46

    di Maria Pina Della Speranza* - Fede, bellezza e cultura è quanto si respira tra le vie di Matera, prossima capitale europea della Cultura 2019 e sede della due giorni Ac in Basilicata. Una realtà viva e feconda di associazione che si interroga puntualmente sui problemi sociali ed economici del territorio cui appartiene, attenta alle dinamiche che lo animano e integrata nel tessuto ecclesiale. Un’Ac incarnata e desiderosa di esprimere una cultura generativa, di formare cittadini esemplari e testimoni di Cristo in una terra assetata di speranza, con una spiritualità laicale che è esperienza piena ed appassionata del mondo.

    Condividi
  • In memoria di Rosanna

    16/11/2018 - 07:56

    Sgomento e dolore ci colgono per l’ennesima strage familiare. Ieri a Vairano Patenora, nell'Alto Casertano è rimasta uccisa Rosanna Laurenza, che tutti ricordiamo come presidente diocesana Ac e responsabile Acr della diocesi di Teano Calvi. Con lei hanno perso la vita in maniera violenta la sorella Antonella e il marito di lei, suicidatosi dopo aver compiuto la strage in cui sono rimasti feriti gravemente anche il suocero e la suocera dell'uomo. La coppia lascia una figlia ventenne e un figlio di 13 anni. Rosanna lascia il marito Stefano e la sua piccola Eleonora. Preghiamo per tutti loro e per chi porterà il peso di questa immane tragedia. Ancora una volta sono le donne le prime vittime della violenza che troppe volte scaturisce tra le mura domestiche. È questa la violenza più sorda, più assurda, più inaccettabile. Ogni crisi di e in famiglia, quale che sia la ragione a motivarla, non vale la vita e il dolore di tanti innocenti. C’è un confine che non va mai superato: il rispetto della dignità e della sacralità di ogni persona. Oltre c'è solo l'abisso personale e dell'intera umanità.

    Condividi
  • Giornata mondiale dei poveri 2018. «Questo povero grida e il Signore lo ascolta»

    La capacità di sviluppare “amore sociale”

    14/11/2018 - 09:40

    di Gigi Borgiani* - Una giornata di riflessione sulla povertà è opportuna per fare il punto personale e comunitario. Non è possibile affrontare da soli una realtà complessa come quella che stiamo vivendo, così come non possiamo ascoltare da soli il grido dei poveri. C’è bisogno di un pensare e di un agire condiviso e questo lo può fare la comunità cristiana, se davvero vuol definirsi tale. Oggi non c’è bisogno di gesti da prima pagina, che lascino tutto come prima, c’è bisogno di una pazienza quotidiana che ascolti la realtà e rilanci pensieri di giustizia e testimonianze di fraternità, vie per una Carità autentica. Il ruolo dell’Ac quale motore di una ri-animazione comunitaria in chiave missionaria. Il Messaggio di Papa Francesco

    Condividi
  • Dall’introduzione ai lavori dell’Assemblea Generale straordinaria della Cei (12-15 novembre)

    È tempo che i cattolici… come Toniolo e De Gasperi

    12/11/2018 - 23:27

    di card. Gualtiero Bassetti* - Nel suo intervento di apertura dei lavori dell’Assemblea Generale straordinaria dei vescovi italiani, il cardinale presidente della Cei, nell’esprimere preoccupazione per lo stato in cui versa il nostro Paese, in cui aumentano «l’incertezza e la precarietà, l’infelicità e il rancore sociale», dichiara l’intenzione della Chiesa italiana di non voler «stare alla finestra», riconoscendosi come pastori «attorno a due principi, che appartengono alla storia del movimento cattolico di cui siamo parte»: il «servizio al bene comune» e la «laicità della politica», e proponendo come modelli di azione il beato Giuseppe Toniolo («ha ancora molte cose da dirci», «in una situazione in cui i cattolici erano politicamente irrilevanti e comunque impediti, egli seppe riunirli attorno a un impegno per il lavoro, la giustizia e la pace sociale») e Alcide De Gasperi («seppe lottare per difendere la propria fede con grande pudore, facendo gli interessi dei cittadini, in piena e sofferta autonomia di pensiero, di parola e di azione»).

    Condividi
  • Il coraggio di dire no al fanatismo e alla barbarie

    La lezione di Teresio Olivelli. Ribelle per amore

    09/11/2018 - 01:19

    «Lo spirito più cristiano del nostro secondo risorgimento»: così don Primo Mazzolari ha definito Teresio Olivelli (1916-1945) che la Chiesa cattolica ha ufficialmente proclamato beato il 3 febbraio 2018. Con un occhio particolare alla complessità del contesto storico nel quale essa maturò, la sua articolata e appassionante vicenda biografica, culminata a soli 29 anni nel martirio nel lager nazista di Hersbruck, viene ricostruita nel volume Teresio Olivelli. Ribelle per amore (Editrice Ave, Roma 2018). Pubblichiamo l’introduzione dell’autore Anselmo Palini. Nella vità, una direzione diversa è sempre possibile. Tutti noi possediamo una prerogativa che nessuno ci può togliere: quella di dire «no, non sono d’accordo, non posso essere complice».

    Condividi
  • Settore Giovani. Modulo formativo per responsabili

    Ritorno al futuro

    07/11/2018 - 14:04

    Dal 9 all’11 novembre, presso The Church Village (Domus Pacis), appuntamento con il Modulo formativo per responsabili giovani di Azione cattolica. A pochi giorni dalla chiusura del Sinodo dei vescovi dedicato all’universo giovanile, alle sue attese e alle sue speranza per la Chiesa e per il mondo, Ritorno al futuro - questo l’evocativo titolo - sarà l’occasione per mettere la testa e le mani sugli Itinerari formativi del Settore giovani di Ac “Fino in cima” e provare a rileggerli e attualizzarli alla luce delle sfide del nostro tempo. Partecipano: J. P. Hernandez, direttore dell’Associazione «Pietre Vive», C. Finocchietti, direttrice Editrice Ave, M. Iasevoli, giornalista di Avvenire, P. De Simone, direttrice di Dialoghi, M. Sposito, già vice presidente naz. per il Settore giovani di Ac, don M. Diana, assistente naz. per il Msac, M. Di Bernardo, membro del Centro studi dell’Ac. Con loro L. Alfarano, M. Tridente e don T. Drazza, vicepresidenti e assistente naz. per il Settore giovani.

    Condividi
  • A Roma, il seminario promosso dagli Istituti Bachelet e Toniolo

    Agenda immigrazione: non fermiamo l’umanità

    07/11/2018 - 10:57

    di Michele D’Avino* - Accogliere, proteggere, promuovere e integrare i migranti e i rifugiati è la sfida lanciata da Francesco in più occasioni. Ma anche i punti cardinali intorno ai quali ridisegnare l’agenda del fenomeno migratorio per l’intera comunità internazionale. Se ne discuterà al Seminario “Agenda Immigrazione” in programma a Roma presso la Domus Mariae (Aula Barelli), in via Aurelia 481, il prossimo venerdì 9 novembre (ore 17-19.30). Interventi di Francesco Cherubini (LUISS), Mario Morcone (Direttore del Consiglio Italiano per i Rifugiati), Angelo Moretti (Direttore generale Consorzio Sale della Terra e Coordinatore Caritas Benevento), Camillo Ripamonti SJ (Presidente dell’Associazione Centro Astalli). Introducono i lavori: Matteo Truffelli (Presidente nazionale Ac) e Ugo Villani (Presidente del Consiglio Scientifico dell’Istituto Giuseppe Toniolo). Le conclusioni sono affidate a Gian Candido De Martin (Presidente del Consiglio Scientifico dell’Istituto Vittorio Bachelet).

    Condividi
  • Il tema del Messaggio della prossima Giornata Mondiale della Pace (1 gennaio 2019)

    La buona politica è al servizio della pace

    06/11/2018 - 13:42

    Questo il commento che accopagna la scelta del tema: La responsabilità politica appartiene ad ogni cittadino, e in particolare a chi ha ricevuto il mandato di proteggere e governare. Questa missione consiste nel salvaguardare il diritto e nell’incoraggiare il dialogo tra gli attori della società, tra le generazioni e tra le culture. Non c’è pace senza fiducia reciproca. E la fiducia ha come prima condizione il rispetto della parola data. L’impegno politico – che è una delle più alte espressioni della carità – porta la preoccupazione per il futuro della vita e del pianeta, dei più giovani e dei più piccoli, nella loro sete di compimento.
    Quando l’uomo è rispettato nei suoi diritti – come ricordava San Giovanni XXIII nell’Enciclica Pacem in terris (1963) – germoglia in lui il senso del dovere di rispettare i diritti degli altri. I diritti e i doveri dell’uomo accrescono la coscienza di appartenere a una stessa comunità, con gli altri e con Dio (cfr ivi, 45). Siamo pertanto chiamati a portare e ad annunciare la pace come la buona notizia di un futuro dove ogni vivente verrà considerato nella sua dignità e nei suoi diritti.

    Aspettando il Messaggio di papa Francesco - a quanti non l'avvesero già fatto - suggeriamo di leggere  La P maiuscola. Fare politica sotto le parti. Il saggio sotto forma di intervista di Matteo Truffelli, Presidente nazionale Ac, edito dall'Editrice Ave.

    Condividi