Felici e Credenti. Adesioni 2013

Versione stampabileVersione stampabile
Felici e Credenti - Adesione 2013

Adesione! La questione adesione è costante nei nostri incontri. Non è una questione numerica, lo sappiamo! Proprio per questo siamo chiamati a vivere il momento/festa dell'adesione con il massimo della convinzione e dell'entusiasmo. Oggi più che mai Chiesa e mondo hanno bisogno di laici impegnati che attraverso il costante rinnovo del loro Sì continuano a mettersi in gioco per la vita buona del Vangelo, per fare in modo che questa vita contagi le persone del nostro quotidiano.

Anno della fede e anniversario del Concilio Vaticano II si offrono come occasioni formidabili per dare ancora più significato alla nostra adesione. Nel prossimo autunno la festa dell'adesione deve essere una esplosione di appartenenza a Cristo e alla Chiesa.

Anche per questo insistiamo affinché l'adesione non sia un qualcosa che si trascina di mese in mese, che affligge gli amici in una tradizione stanca.

Le note tecniche, oltre a rendere il più agevoli possibili le operazioni per il rinnovo delle adesioni, sono un invito a "chiudere" nel più breve tempo possibile. Questo crea vantaggi per tutti: l'aggiornamento dei dati e soprattutto l'inserimento dei nuovi aderenti facilita la comunicazione, l'invio della stampa nonché una analisi a tutti i livelli che ci permette di intervenire in quelle realtà in cui sorgono difficoltà.

La raccomandazione è quindi quella di seguire le note in tutti i punti e soprattutto di rispettare la tempistica. La tempestiva cancellazione dei cosiddetti "disdetti", inoltre, evita l'invio della stampa (fattosi, come ben sapete, sempre più oneroso) a coloro che scelgono di rinunciare. A questo proposito non desistiamo dal cercare di fare il massimo perché persone indecise, stanche o deluse non lascino l'associazione; è importante conoscere i motivi di queste disdette, a volte può essere solo stanchezza o delusione per qualcosa andato storto o più semplicemente per un cambio di abitazione.

La festa dell'adesione celebrata con convinzione può essere forma e occasione per "agganciare" i cosiddetti "simpatizzanti" e per rilanciare la campagna "Amici dell' Ac" di cui allego ancora una volta il materiale per la diffusione. L'anniversario del Concilio è una grande opportunità per coinvolgere amici che, pur non aderendo, sentono la bellezza di condividere e sostenere il cammino di una associazione fedele alla Chiesa e all'uomo.

L'inserimento, sulla tessera, del logo del Fiac - novità di quest'anno! - mette in rilievo lo stile di grande famiglia dell'Ac. È importante sottolineare la dimensione internazionale dell'associazione. Sapere che in tantissime parti del mondo ci sono persone con le quali condividiamo fede, ideali ed impegni ci spinge ancora di più a coinvolgere amici generosi e sensibili.

Il vostro prezioso lavoro renderà più viva ovunque la presenza dell' Ac.

Vi auguro una buona ripresa della vita associativa dopo la parentesi estiva e: Buona adesione!

Gigi Borgiani
Segretario Nazionale