Campagna Adesioni Ac 2016

Ci sta a cuore!

Versione stampabileVersione stampabile
Ci sta a cuore! Adesione 2016
di Monica Del Vecchio e Maurizio Semiglia* - In Ac abbiamo un cuore grande: nel nostro cuore trovano posto uomini e donne, bambini, ragazzi, adolescenti e giovani che abitano questo tempo, ciascuno con le proprie gioie e le fatiche quotidiane. Ci sta a cuore la vita delle persone, la famiglia, il lavoro, la scuola e l’università, ma anche la sofferenza, la malattia, le fragilità di ognuno. Ci sta a cuore l’impegno a camminare accanto ai fratelli nelle esperienze quotidiane, condividendo le occasioni preziose riservate a ciascuno. Ci sta a cuore l’incontro personale con il Signore risorto, che passa attraverso una vita di fede autentica condivisa con la comunità cristiana, e la passione per la Chiesa. Ci stanno a cuore soprattutto i poveri e gli “ultimi” di una società che spesso mette ai margini chi vive nella difficoltà e nella sofferenza.
In questo anno associativo, segnato dal Giubileo della Misericordia indetto da Papa Francesco, vogliamo ancora una volta aprire le porte del nostro cuore per testimoniare l’amore di Dio, consapevoli che «nella misericordia abbiamo la prova di come Dio ama» (cfr. Misericordiae Vultus n. 14). Con un cuore aperto ai fratelli, ai poveri soprattutto - insomma con un atteggiamento misericordioso - ci apprestiamo a vivere l’esperienza associativa in questo anno 2015-2016, desiderosi di metterci in cammino verso l’altro, facendo noi il primo passo e andando là dove si incontrano le vite delle persone.
L’esperienza associativa è senza dubbio un’opportunità significativa per vivere e testimoniare la misericordia. Dobbiamo solo metterci in ascolto del battito del nostro cuore, che si rallegra delle gioie dell’altro e condivide le difficoltà del fratello che soffre. La vita di gruppo e i momenti di incontro e di festa che stiamo per vivere ci aiuteranno a sperimentare la nostra vocazione alla misericordia, favorendo l’accoglienza di tutti, l’ascolto e la comprensione reciproca, il perdono chiesto e ricevuto, la riscoperta dell’amore incondizionato del Padre per i suoi figli. Ma non solo: l’Ac che sogniamo è un’Ac in uscita, capace di arrivare alle periferie dell’esistenza, andando incontro ai poveri delle nostre città, capace di uno sguardo attento sul Paese e sul mondo intero.
Per tutto questo ci sta a cuore la vita associativa. Quella dell’Azione cattolica è un’esperienza bella di vita e di fede che desideriamo condividere con tanti fratelli. Attraverso una rete fitta di legami buoni ci impegniamo, ancora una volta, ad avere un cuore che batte per l’altro, nella fraternità della vita cristiana, e a testimoniare l’amore del Padre nei contesti quotidiani della nostra esistenza. È un impegno che ci lega in Italia e nel mondo e che ogni anno si rinnova attraverso quel sì che afferma la nostra passione per la vita, la fede, la Chiesa e il mondo. Anche quest’anno l’Ac ci sta a cuore. Anche quest’anno ci stanno a cuore ragazzi, giovani e adulti di ogni parte d’Italia. Anche quest’anno ci stai a cuore tu, sì, proprio tu!
*Responsabili Area Promozione Associativa
Nota descrittiva:
La porta ci ricorda il Giubileo della Misericordia, voluto da Papa Francesco; al di là della porta ci sono le persone, uomini, donne, ragazzi, giovani e adulti, con le loro vite quotidiane, ma anche la città, il creato, il mondo. Ecco cosa ci sta a cuore!

Articoli che potrebbero interessarti

Adesione 2017

14 Lug 2016

Lascia il segno: campagna 5xmille

12 Mar 2016
Anche quest’anno con il 5x1000 puoi sostenere l’Azione Cattolica Italiana firmando nella tua dichiarazione dei redditi o sulla Certificazione Unica (CU) a favore della<

Veglia per la festa dell'Adesione (8 dicembre 2015)

26 Nov 2015