Seminario di Studio Acr. Conoscere, Abitare, Evangelizzare

#CRESCERE DIGITALI

Versione stampabileVersione stampabile
Ragazzi

di Claudia D’Antoni* – Il rilevante spazio e peso che la comunicazione ha conquistato nel corso del tempo, rispetto al rapporto individuo-società, ha indubbiamente favorito una maggiore disponibilità di ciascuno non solo ad interagire e “reagire” ai flussi comunicativi ma anche a gestirli con una certa competenza. La fiducia riposta nella comunicazione e nell’ampliamento delle possibilità offerte dai media, ci ha portati naturalmente a pensare ad una possibile crescita parallela delle capacità critiche e relazionali dei soggetti. Tali promesse sono state realmente mantenute dalla comunicazione? In che modo i bambini e i ragazzi si muovono all’interno di questo scenario? Come si riposiziona l’educazione? Come pensare, vivere e annunciare la fede nello scenario della comunicazione digitale?

Questi sono alcuni degli interrogativi dai quali prende le mosse #CRESCEREDIGITALI, il prossimo Seminario di Studio organizzato dall’Azione Cattolica dei Ragazzi in programma a Firenze il 13 e 14 Febbraio nella cornice di Palazzo Medici Riccardi.

Nello stile proposto dalla Dottrina sociale della Chiesa i 150 educatori, insegnanti e genitori, provenienti da tutte le diocesi d’Italia, saranno sollecitati a leggere la realtà digitale nell’ottica del vedere, giudicare, agire. L’appuntamento di Firenze inaugura dunque un nuovo spazio di riflessione e discussione che, riaffermando la “centralità del fatto educativo”, intende avviare una prima fase esplorativa sui nuovi stili comunicativi e i consumi culturali dei ragazzi per comprendere meglio al contempo, come cambiano le dinamiche relazionali e il modo di abitare e percepire lo spazio e il tempo.

Nella tavola rotonda pomeridiana di Sabato 13 Febbraio ci soffermeremo allora a riflettere con Massimiliano Padula, Docente di Sociologia e Media Management presso la Pontificia Universita Lateranense di Roma, e Pier Cesare Rivoltella, Direttore del CREMIT presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, sulla Comunicazione 2.0 e oltre … il “nuovo” mondo “di tutti e per tutti” (educatori giovani e adulti, bambini e ragazzi) e sul modo in cui ciascuno gestisce e percepisce i suoi spazi e tempi all’interno del contesto digitale. Al contempo, analizzando la dimensione comunicativa connessa alla relazione educativa, ci impegneremo a capire come cambiano e si modificano le dinamiche relazionali esistenti e quali sono le potenzialità e i limiti degli strumenti comunicativi attuali, rispetto alle esigenze e ai bisogni dei bambini e dei ragazzi.

La mattina di Domenica 14 Febbraio, dopo la celebrazione eucaristica presieduta dal Card. Giuseppe Betori presso il Battistero, insieme a Piermarco Aroldi, Direttore di OssCom Centro di Ricerca Media e Comunicazione dell'Universita Cattolica del Sacro Cuore e Don Salvatore Santoro, Assistente unitario di AC nella Diocesi di Reggio Calabria, concentrandoci sul rapporto tra i ragazzi e la rete, e in particolare sui loro processi di costruzione dell’identità come conseguenza di pratiche riconducibili sia alla dimensione digitale che a quella socio-culturale in senso più ampio, proveremo a capire come continuare a “gettare” al meglio “le reti”, accompagnando i piccoli a scoprire i loro talenti e a soddisfare il loro bisogno di felicità perché la loro “pesca” vada a buon fine!

Accogliendo le sollecitazioni di Papa Francesco che nel Messaggio per la 50° Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali ci richiama all’importanza che nella comunicazione assumono la condivisione e l’ascolto, #CRESCEREDIGITALI vuole essere un primo appuntamento per provare a “condividere domande e dubbi … affrancarsi da qualsiasi presunzione di onnipotenza” e impegnarsi ad esercitare il “potere della prossimità” per costruire e vivere con e per i ragazzi una comunicazione “pienamente umana” perché determinata dalla pienezza del nostro cuore!

*Ufficio Centrale Acr