Primo piano

Gli auguri dell’Ac al cardinale Gualtiero Bassetti per la nomina a Presidente della Cei

L’Azione cattolica italiana saluta con gioia la nomina del cardinale Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve, a Presidente della Conferenza episcopale italiana. Ringraziando papa Francesco per la paterna sollecitudine verso la Chiesa italiana, e il cardinale Bassetti per la disponibilità a un servizio così importante, gli formuliamo i più fervidi auguri di buon lavoro e gli assicuriamo la nostra collaborazione, il nostro affetto, la nostra preghiera.
L’Ac conferma al nuovo Presidente della Cei e a tutti i vescovi delle nostre diocesi il desiderio di partecipare con passione e corresponsabilità alla missione della Chiesa italiana in un tempo che, seppure segnato da paure e diseguaglianze, è ricco di bene e di opportunità, di mani e cuori operosi, di sincere disponibilità alla costruzione del bene comune.
Nel cuore delle celebrazioni per i primi 150 anni di vita dell’associazione, con i vescovi italiani sogniamo una Chiesa in uscita, perennemente missionaria, sbilanciata in avanti per chinarsi sui più deboli, capace di fornire un contributo culturale critico e costruttivo sui grandi temi etici, economici, sociali e politici.
Desideriamo rivolgere un grato saluto al cardinale Angelo Bagnasco per il servizio reso alla Chiesa italiana: dal lui abbiamo sempre ricevuto attenzione e ascolto, avvertendo una speciale paternità e una forte consapevolezza del ruolo dei laici credenti nella Chiesa e nella società.

Condividi

Focus

Il primo Festival dello sviluppo sostenibile

Disegniamo il futuro. Cambiamo il presente

di Donato Speroni - Diciassette obiettivi in 17 giorni: dal 22 maggio al 7 giugno, promosso dall’Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile (ASviS) di cui l’Azione cattolica fa parte, il Festival dello sviluppo sostenibile è la prima manifestazione italiana dedicata ai temi promossi dall’Agenda 2030 sottoscritta dai 193 Paesi delle Nazioni Unite. 200 eventi su tutto il territorio nazionale. Crescita economica, superamento delle diseguaglianze ma anche tutela del capitale naturale e lotta al cambiamento climatico come motore di benessere solido e duraturo per tutti.

Condividi

Fatti e idee

L’Azione cattolica siciliana ricorda Falcone

L’albero della speranza non muore mai

Giovanni Falcone

di Gianni Di Santo - Sono passati appena venticinque anni. Era il 23 maggio del 1992, e sull'autostrada A/29, nel tratto di strada che unisce Palermo all’aeroporto, Cosa Nostra mise in atto uno dei suoi più vili e atroci attentati. Persero la vita, quel giorno, il magistrato Giovanni Falcone, sua moglie Francesca Morvillo e tre agenti della scorta, Vito Schifani, Rocco Dicillo, Antonio Montinari.

Condividi
Disegni di Affettività 2017

L’amore è un’altra cosa

Anche per il 2017 il Settore Giovani e l’Area Famiglia e Vita vi aspettano a “Disegni di Affettività” (L’amore è un'altra cosa. Le parole nuove per dirsi ti amo, dal 2 al 4 giugno ad Assisi, Hotel Casa Leonori). Come tradizione degli ultimi anni, l’incontro è dedicato alle giovani coppie, siano esse di fidanzati che di sposi, e si offre come tempo di riflessione personale e di coppia; cura e sostegno dell’Azione cattolica al cammino del fidanzamento prima e del matrimonio dopo. Partecipano mons. Gualtiero Sigismondi, Assistente generale dell’Ac, e Marco Scarmagnani, giornalista, formatore e mediatore familiare. All’interno il programma, le note tecniche e la scheda di iscrizione da inviare entro il 30 maggio 2017.

Condividi
I professorini e i 70 anni della Costituzione
Lazzati e Dossetti

Lazzati e la “Comunità del Porcellino”

di Alberto Ratti - Oggi ricorrono i 31 anni dalla morte del Venerabile Giuseppe Lazzati, figura significativa del cattolicesimo italiano del Novecento. Ricordare il Professore in questo frangente è ancora più significativo e importante perché quest’anno ricorreranno esattamente i 70 anni dalla promulgazione della Costituzione, documento fondamentale della nostra Repubblica e del nostro vivere insieme. Alla stesura e alla nascita di questo documento, il professor Lazzati ha dato un apporto decisivo insieme a tanti amici e a tante personalità provenienti dalle fila dell’associazionismo cattolico.

Condividi
Francesco e Jacinta sugli altari

La santità dei piccoli

di Marco Ghiazza - È un giorno bello, questo, per la Chiesa tutta. Insieme a Papa Francesco ricordiamo i cento anni dall’inizio delle apparizioni della Madonna a Fatima: come a Cana, come al Calvario o al Cenacolo, la Cova da Iria è uno dei tanti momenti in cui Maria ha voluto offrire ai discepoli un segno forte della sua vicinanza e della sua premura. Le mamme sono così! È un giorno bello per l’inedita esperienza che possiamo accogliere: il dono di due nuovi santi. Che hanno un tratto di unicità (almeno per ora) e di stimolante novità: sono i più piccoli santi non martiri che la storia della Chiesa conosca. Per chi, come l’Azione Cattolica attraverso la proposta dell’Acr, crede che i fanciulli e i ragazzi siano capaci di vivere, a loro misura, un’intensa esperienza di fede e di missionarietà, questo può essere un giorno davvero straordinario.

Condividi
150 anni di Ac raccontati su “Avvenire”
Giuseppe Toniolo

Il Venerdì su Avvenire continuano gli articoli sul 150° di Ac

Venerdì 19 maggio, il giornale Avvenire ha pubblicato a pag. 24 la seconda puntata degli articoli riguardanti i 150 anni di storia dell'Azione cattolica italiana. L'articolo, a firma di mons. Domenico Sorrentino, arcivescovo-vescovo di Assisi-Nocera Umbra-Gualdo Tadino, traccia la figura del beato Giuseppe Toniolo. Fu un indiscusso protagonista delle Settimane sociali e seppe guardare lontano vedendo i segnali di crisi nei valori e nella vita sociale. L'Azione cattolica può considerarlo non solo uno dei suoi "santi", ma uno dei suoi "profeti".
Ricordiamo che i soci di Ac potranno fruire gratuitamente per sei mesi di Avvenire digitale. Il Centro nazionale dell’associazione sta inviando ai soci, attraverso una mail, le modalità per aderire all’iniziativa.
Chi non riceverà la lettera può aderire all’iniziativa scrivendo a promozione@azionecattolica.it

Condividi
Ricordando Antonio Papisca
Antonio Papisca

La pace, il dialogo e la speranza

di Gianni Di Santo - Un innamorato della pace. Costruita nella tessitura di relazioni internazionali così come nella quotidianità di ogni giorno. Antonio Papisca ci ha lasciato all’improvviso, il 16 maggio, a 80 anni. Una vita spesa per la pace. Docente emerito di Relazioni internazionali all’Università di Padova e impegnato sul fronte dei diritti umani, era stato preside di facoltà a Scienze politiche dal 1980 al 1983 e fondatore nel 1982 del Centro di studi e di formazione sui diritti della persona e dei popoli.

Condividi
XVI Assemblea nazionale Ac. Fare nuove tutte le cose.

Il diario per parole e immagini di giornate straordinarie

L'abbiamo vissuta, partecipata, colorata, cantata, ascoltata, festeggiata, emozionata, ballata questa XVI Assemblea nazionale dell'Ac. A segnarla, il grande abbraccio a Francesco dei 100mila volti dell'Associazione presenti in Piazza San Pietro il 30 aprile, venuti da tutta Italia e da tante parti del mondo per i 150anni dell'Ac italiana. L'incoraggiamento del Papa, l'invito ad essere degni della nostra grande storia, a guardare con speranza e con impegno al futuro, ha scaldato i cuori di quanti ancora oggi fanno dell'Azione Cattolica la più grande associazione di laici cattolici del nostro Paese. Coloro che lo desiderano, all'interno troveranno i materiali (documenti, articoli, foto, video) pubblicati sul sito dedicato alla XVI Assemblea nazionale.

Condividi
9 maggio festa dell’Europa

Una scuola per proseguire una magnifica avventura

di Michele D’Avino - Il 9 maggio del 1950, l’allora ministro degli Esteri francese Robert Schuman esponeva al mondo la sua idea di una nuova forma di cooperazione politica per l’Europa, che avrebbe reso impensabile il ripetersi di una guerra tra le nazioni europee. La dichiarazione di Schuman è considerata l’atto di nascita di quella che oggi è l’Unione Europea. Da allora il 9 maggio è il giorno in cui si festeggia l’Europa. Un’Europa che ancora molto può fare per contribuire alla risoluzione pacifica dei conflitti che si agitano oggi nel mondo. Per questa Europa, dal 18 al 21 luglio si terrà a Roma una Summer School dal titolo “Acting EurHope, organizzata dall’Istituto di diritto internazionale della pace "Giuseppe Toniolo" dell’Ac in collaborazione con Caritas, Focsiv e Missio. Iscrizioni entro il 15 giugno, all'interno il programma.

Condividi
Dalla prefazione al volume pubblicato dall’Editrice Ave che raccoglie scritti di Robert Schuman, curato da Edoardo Zin

Per L’Europa

di Romano Prodi - (...) Due sono i pilastri sui quali, secondo Schuman, si regge l’Europa: le comuni radici cristiane e la solidarietà. Profondamente religioso, Schuman ha vissuto una rigorosissima vita ispirata al cristianesimo. Ma la sua visione politica non contiene nessuna nostalgia clericale. In un’Europa nella quale il sentimento religioso era ancora molto forte, egli riconosce alla Chiesa un ruolo etico, un’attenzione costante alla persona, all’uomo. Per questo altissimo e incontrastato primato pone la radice cristiana quale pilastro di quella Europa che nasceva dopo la ferocia della seconda guerra mondiale e lo sterminio di milioni di esseri umani...

Condividi
Editrice Ave. Sussidio di preghiera estate 2017

Ti ho preso per mano

Fresco di stampa il sussidio Ti ho preso per mano pensato dal Settore Giovani e dal Settore Adulti di Ac, con il contributo del collegio assistenti, per accompagnare quotidianamente - per  tutta l'estate fino al 31 agosto - la preghiera e la meditazione di adulti, giovani e giovanissimi. Ogni giorno il Vangelo, un commento e in chiusura un suggerimento specifico rivolto agli adolescenti. Un invito alla lentezza e a riscoprire la bellezza dei momenti dedicati alla lettura e alla meditazione.

Condividi