Primo piano

A 50 anni dalla conclusione del Concilio Vaticano II

La scelta religiosa di Ac per «stare nel mondo»

Piazza San Pietro durante il Concilio Vaticano II

di Matteo Truffelli* - Manca poco ormai alla ricorrenza del 50° anniversario della chiusura del Concilio Vaticano II. A partire dalla serata di ottobre in cui, tre anni fa, l’Azione cattolica Italiana ha voluto ritrovarsi in Piazza San Pietro insieme a Benedetto XVI per ricordarne l’apertura con il celebre «Discorso della Luna», molte sono state le occasioni offerte da questo “lungo cinquantenario” per ritornare sul significato, l’importanza, la bellezza degli insegnamenti conciliari (continua).

Share this

Focus

Migranti
Immigrazione (ed Europa)

La vergogna e la speranza

di Gianni Di Santo - Non basterà il filo spinato di un’Europa alla deriva a fermare il cammino della speranza. Non basteranno i fucili, le armi spianate, i muri di cemento, le marchiature con i pennarelli sulle braccia dei migranti, le stazioni del treno chiuse, gli scafisti che non vengono mai presi. Il flusso inarrestabile di umanità che sta salendo per l’Europa dall’Africa e dai Balcani sconfina oltre la geopolitica che abbiamo sempre conosciuto e mette in crisi l’idea stessa di Occidente.

Share this

Fatti e idee

Incontro della Presidenza Ac con mons. Evariste Ngoyagoye

Burundi. Con il fiato sospeso

La presidenza nazionale incontra mons. Evariste Ngoyagoye

La drammatica situazione politica ed economia nel Paese africano e l’impegno dell’Azione cattolica burundese per la pace e la concordia nazionale sono stati al centro dell’incontro della Presidenza Ac con mons. Evariste Ngoyagoye, arcivescovo di Bujumbura, accompagnato da mons. Matteo Maria Zuppi, vescovo ausiliare della città di Roma. L’instabilità seguita alle ultime elezioni politiche tiene il Burundi in bilico sul baratro di una ennesima guerra civile su base etnica. Le preoccupazioni e le speranze di mons. Ngoyagoye in questa sua breve dichiarazione.

Share this
Seminario Centro studi e Presidenza nazionale
Il chistro di Casa San Girolamo a Spello

Il discernimento culturale nella vita dell’Ac

di Alberto Ratti - Come Azione Cattolica, siamo chiamati a impostare in maniera esistenziale quello che realizziamo, con il desiderio di aprire dinamiche e processi, senza la pretesa di avere risposte pronte e confezionate. A Casa San Girolamo a Spello, i lavori del seminario sul ruolo culturale dell’associazione e su quali strumenti utilizzare per aiutare l’Ac a leggere in maniera profetica e credente la realtà in continuo cambiamento.

Share this
La Settimana teologica del Meic
Discernimento

Discernimento e nuovo umanesimo

di Beppe Elia* - I lavori della Settimana teologica del Meic. La necessità di mettere al centro il valore del discernimento, nel convincimento che l’obiettivo che la Chiesa si dà di ricercare un nuovo umanesimo non può prescindere dalla necessità di un’attenta comprensione dei fenomeni sociali, culturali e religiosi di questo tempo. Per questo oggi più che mai il confronto e l’impegno culturale sono una condizione vitale per tutta la comunità ecclesiale.

Share this
Immigrazione (e cittadinanza)
Migranti

Ma basta il multiculturalismo?

di Roberto Gatti*- Assistere e accogliere va bene, ma solo se contemporaneamente ci battiamo sul serio contro l’ingiustizia che ha reso necessario questo genere di accoglienza. La prima cosa senza la seconda è una pericolosa diversione, politica e culturale, rispetto al compito storico del presente. Dovremmo unire la solidarietà del giorno per giorno - quella che raccoglie i naufraghi e poi li aiuta come può - con la ricerca della giustizia.

Share this
La Lettera di Francesco
Papa Francesco

Giubileo, tempo di indulgenza e di perdono

La Misericordia di Dio è carne viva, esperienza personale ed ecclesiale di perdono da vivere in pienezza, poiché essa «va incontro a tutti con il volto del Padre che accoglie e perdona, dimenticando completamente il peccato commesso». Lo scrive Francesco nella Lettera inviata a monsignor Rino Fisichella, presidente del Pontifico Consiglio per la promozione della nuova evangelizzazione. Di fatto, una sorta di “vademecum” sull’Anno Santo della Misericordia che inizierà il prossimo 8 dicembre, nei suoi aspetti più spirituali e che coinvolgono più da vicino i fedeli.

Share this
Libri-Centoundici "ritratti" personali
Carlo Maria Martini

Martini e noi. E il "mio" Martini...

Il teologo Marco Vergottini ha curato una raccolta di testimonianze sulla figura del cardinale, che fu alla guida della diocesi di Milano tra gli anni ’80 e il 2002, e scomparso nel 2012. Tra i suoi punti fermi: la Parola di Dio, la dimensione contemplativa della vita, il “farsi prossimo”, il dialogo con la cultura e il mondo contemporaneo. Sempre fedele alla chiesa, innamorato del Concilio, fautore dell’ecumenismo. (Anticipazione da Segno n.10/2015).

Share this
Riviste Acr - Foglie n.6 e Ragazzi n.6-7-8
Foglie n.6 e Ragazzi n.6-7-8 2015

Colori e sapori, tutti da leggere

Alcuni contributi delle riviste ACR vanno online e potrai leggerli, sfogliarli e scaricarli attraverso il sito dell'associazione.

Tra le pagine di Foglie n.6 troverai i vincitori del concorso "Disegna un'invenzione", e poi la storia dei costumi da bagno, il fascino del secondo museo al mondo dedicato all'antico Egitto e un nuovo gioco con cui divertirsi quest'estate con gli amici, al mare, in montagna, in città...
Ragazzi n.6-7-8 è totalmente dedicato all'Expo di Milano e al valore del cibo. Da Malika Ayane a Javier Zanetti, da Andrea Segrè ai nostri suggerimenti per leggere, vedere, giocare e navigare, le pagine del giornale ti aiuteranno a scoprire la bontà e la ricchezza di un tesoro che dobbiamo custodire anche noi.

Share this
Campagna Adesioni Ac 2016
Ci sta a cuore! Adesione 2016

Ci sta a cuore!

di Monica Del Vecchio e Maurizio Semiglia* - Ci sta a cuore la vita delle persone, la famiglia, il lavoro, la scuola e l’università, ma anche la sofferenza e le fragilità di ognuno. Ci sta a cuore l’impegno a camminare accanto ai fratelli nelle esperienze quotidiane. Ci sta a cuore l’incontro personale con il Signore risorto, che passa attraverso una vita di fede autentica condivisa con la comunità cristiana. Ci stanno a cuore soprattutto i poveri e gli “ultimi” di una società che spesso mette ai margini chi vive nella difficoltà e nella sofferenza.

Share this
Contributi da Segno nel mondo n.8

Incontri estivi, tra cielo e terra

Incontri estivi, tra cielo e terra. È questo l’invito che Segno del mese di agosto fa gustare in un’estate duemilaquindici diversa e, per molti versi complicata, messa a soqquadro da un Mediterraneo “in fiamme” e da una crisi economica che è anche crisi sociale e politica dell’Europa tutta. I nostri incontri “spirituali” o semplicemente “terrestri” trovano rifugio sulle cime dolomitiche, per poi approdare nelle terre dell’est sognate e immaginate da una comunità monastica che a Ostuni celebra terra e cielo.

Share this
Manifesto unitario e Manifesto Acr
Manifesti 2015-2016

Incontro all'uomo nella concretezza della vita

Il secondo anno del triennio, secondo le indicazioni degli Orientamenti, è dedicato all’andare incontro all’uomo nella concretezza della vita quotidiana, animati da una passione per la città. Ci guida in questo Maria, che sceglie di andare verso la città, diventando icona del cammino che Dio compie attraverso di lei. Siamo chiamati a metterci in cammino per una missione  che attraversa lo spazio e il tempo: parte dalla “casa” luogo intimo e quotidiano dove “accade la salvezza” e attraversa le strade andando incontro all’altro e facendo memoria delle grandi opere del Signore nella nostra vita e nella storia.

Share this
Warning!
You are using an outdated browser
For a better experience using this site, please upgrade to a modern web browser.
Get Firefox
Get Internet Explorer
Get Safari
Get Chrome
Get Opera