Primo piano

Domenica 25 giugno, Giornata per la Carità del Papa

Ac e Avvenire «Insieme per gli ultimi»

«Lo sottolineiamo ogni anno: questa non è una semplice questua, né un gesto frutto del momento. Ma una grande opportunità per andare con Francesco incontro agli ultimi». Matteo Truffelli, presidente nazionale dell'Azione Cattolica, spiega perché domenica 25 giugno l’associazione si mobiliterà per raccogliere fondi a beneficio della Giornata per la Carità del Papa, attraverso la vendita delle copie di Avvenire in tantissime parrocchie.

Condividi

Focus

Pubblicato «Dialoghi» n.2-2017

Di fronte al male

Una «analisi sulle dimensioni del male, allargando questa volta l’orizzonte, in modo particolare, all’aspetto teologico e antropologico della questione, mai dimenticando, peraltro, di inserire questa tematica generale nella prospettiva che ci offre il mondo che viviamo oggi e che ha alcune delle sue radici nella modernità»: cosi R. Gatti nell’introduzione a “Di fronte al male”, il “dossier” proposto dal numero 2-2017 di «Dialoghi», il trimestrale culturale diretto da Pina De Simone e promosso dall’Azione Cattolica. All’interno, i contributi di A. Aguti, A. Cozzi, G. Cunico, F. Ghia, G. Grandi e l’intervista a due voci a L. Alfieri e P. De Simone. E ancora attualità ed eventi, recensioni e profili, con i contributi di: M. Truffelli, E. Romeo, P. Pisarra, G. Notarstefano, G. Borsa, A. Dessardo, S. Marotta, L. Pace, P. Rametta, A. Michieli. La rivista è distribuita solo per abbonamento. Chi fosse interessato, contatti l’Editrice Ave: 06661321, email abbonamenti@editriceave.it

Condividi

Fatti e idee

La visita di Francesco a don Mazzolari e don Milani

Preti, scomodi e profetici

di Fabio Zavattaro - Due preti scomodi e profetici, anticipatori della chiesa in uscita, di quell’andare alle periferie dell’esistenza caro a Papa Francesco. Due parroci che hanno lasciato una traccia luminosa “nel loro servizio al Signore e al popolo di Dio”. Visita privatissima per Francesco a Barbiana e Bozzolo; preghiera silenziosa là dove riposano don Lorenzo Milani, il “prete trasparente e duro come un diamante”, come lo ricordava la sua guida spirituale don Lorenzo Bensi; e don Primo Mazzolari, il “parroco d’Italia”, il quale “camminava avanti con un passo troppo lungo – diceva di lui Paolo VI – e spesso noi non gli si poteva tener dietro. E così ha sofferto lui e abbiamo sofferto anche noi. È il destino dei profeti”.

Condividi

La Presidenza nazionale dell’Azione Cattolica Italiana per il triennio 2017-2020

Il Consiglio nazionale dell’Azione Cattolica Italiana, riunito a Roma presso la Domus Mariae, ha nominato oggi i componenti della Presidenza nazionale dell’Associazione, in carica per il triennio 2017-2020.
Maria Grazia Vergari (diocesi Otranto) Vicepresidente per il Settore Adulti
Giuseppe Notarstefano (diocesi di Palermo) Vicepresidente per il Settore Adulti
Luisa Alfarano (diocesi di Locri-Gerace) Vicepresidente per il Settore Giovani
Michele Tridente (diocesi di Tursi-Lagonegro) Vicepresidente per il Settore Giovani
Luca Marcelli (diocesi di Ascoli Piceno) Responsabile nazionale dell’Azione Cattolica dei Ragazzi (Acr)
Carlotta Benedetti (diocesi di Torino) Segretario generale
Lucio Turra (diocesi di Vicenza) Amministratore nazionale
Si completa così l’organismo di Presidenza che guiderà l’Associazione per i prossimi tre anni, dopo la riconferma di Matteo Truffelli (diocesi di Parma) come Presidente nazionale.

Condividi
Francesco ha autorizzato il decreto che riconosce il martirio di Teresio Olivelli

Il ribelle per amore, sarà beato

Un «difensore dei deboli» capace di giungere «fino al martirio», per restare fedele al Vangelo e alla sequela di Gesù. È la definizione che meglio racchiude l’esperienza cristiana di Teresio Olivelli, di cui il Papa ha autorizzato la promulgazione del decreto che porterà alla beatificazione del giovane laico di Azione cattolica vittima nel lager nazista di Hersbruck delle percosse di un carceriere dopo aver tentato di difendere un compagno. Martire «in odium fidei» in odio alla fede, una condizione che porta agli onori degli altari senza bisogno del riconoscimento di un miracolo.

Condividi
Parte da Napoli la campagna promossa dalla Rete dei Numeri Pari

Mille piazze per il reddito di dignità

Giuseppe De Marzo* - Povertà, precarietà, diseguaglianze. Questo lo scenario sociale che si presenta in un Sud impoverito e colpito dall’assenza di politiche sociali strutturali e dalla devastazione ambientale. Dentro questo quadro è però necessario ricostruire una speranza che vive dentro l’impegno, la solidarietà, l’attivazione di percorsi in grado di mettere al centro la giustizia sociale e il protagonismo dei territori. Ad animare questa speranza è la Rete dei Numeri Pari: insieme di realtà sociali, movimenti, associazioni e singoli che ha come obiettivo il contrasto alla disparità ed alle disuguaglianze sociali a favore di una società più equa. Il 16 Giugno si parte da Napoli, da Sud con il lancio della campagna nazionale: 1000 piazze per il reddito di dignità, per i diritti sociali di tutti e tutte, contro disuguaglianze, povertà e mafie.

Condividi
Storia di Blessing Okoedion, uscita dall’inferno della tratta

Il coraggio della libertà

di Silvio Mengotto - «Sono dovuta scendere nell’abisso per rinascere a una vita nuova»: così dice Blessing Okoedion nel libro Il coraggio della libertà. L’abisso ha un nome: la tratta di persone ridotte in schiavitù. Sono vittime ingannate e trafficate, ridotte a merce per il mercato del sesso a pagamento. Nel mondo 1/3 del totale delle vittime della tratta sono adolescenti sotto i 18 anni, in particolare i bambini e soprattutto le bambine. In alcuni continenti le percentuali sono drammatiche. «In Africa – dice Gabriella Bottani responsabile di Talitha Kum (www.talithakum.info) la rete mondiale delle religiose contro la tratta di persone – la percentuale dei minori sale sino al 70% delle vittime.

Condividi
Online il sito con il questionario. Per tutti

Sinodo 2018. L’ascolto passa dal Web

Il Web è una dimensione quotidiana nella vita dei giovani. Per questo, la Segreteria generale del Sinodo dei vescovi ha deciso di aprire un canale online dedicato ai protagonisti della XV Assemblea generale, a ottobre 2018. È dunque raggiungibile il sito youth.synod2018.va. «L’intento – spiega la Segreteria generale del Sinodo  – è promuovere una più ampia partecipazione di tutti i giovani del mondo, non solo ricevendo informazione sull’evento sinodale ma anche interagendo e partecipando nel cammino di preparazione». Il sito, infatti, non sarà una semplice “vetrina” informativa, ma offrirà a tutti i giovani la possibilità di compilare un questionario. Si tratta di una serie di spunti forniti in diverse lingue per raccogliere il punto di vista dei giovani e permettere una riflessione più puntuale sulla proposta che la Chiesa offre loro. Le risposte dovranno essere inviate entro il 30 novembre 2017.

Condividi
Strumenti di vita spirituale/4

Carta e taccuino, per dare profondità alla vita

di Michele Pace - Il nostro percorso spirituale si nutre di tre passaggi fondamentali: mettersi in ascolto della vita, annotare su un quadernetto le cose che accadono, per poi cogliere in esse la presenza stessa di Dio. Uno strumento semplice insomma, ma dalle potenzialità uniche. Ascoltarsi, per ascoltare l’Altro. E allenarsi, anche così, al primato della vita.

Condividi
È online il numero di maggio/giugno 2017

Su Segno: don Milani, Lutero e l’Incontro Ac con Francesco

A cinquant’anni dalla scomparsa del parroco di Barbiana, don Lorenzo Milani, grande educatore di giovani generazioni, il dossier di Segno di maggio/giugno torna a riflettere sul ruolo della scuola oggi. Il mensile offre poi – con racconti e belle foto – un report sulla festa-incontro dell'Ac con il Santo Padre lo scorso 30 aprile, durante la XVI assemblea nazionale. Fare un salto di qualità nell’evangelizzazione, l'invito di Papa Bergoglio all'Associazione. Per accogliere e abbracciare tutti. E ancora, oltre le molte e interessanti rubriche: il percorso umano e spirituale di Martin Lutero.

Condividi

La coperta della pace in cammino verso Panama

di Rosa Masiello*- Dopo Piazza San Pietro, ora Trieste per poi riprendere il cammino sino alla Gmg di Panama. Prosegue il “pellegrinaggio” del cuore de “La coperta della pace per i bambini di Aleppo”, ideata e realizzata dall’Ac della parrocchia S.S. Trinità nella Trasfigurazione di Altamura (BA). Le mani di nonna Annamaria hanno tessuto molto di più di ritagli colorati: la coperta è il segno dell’amicizia e della vicinanza dei nostri ragazzi ai tanti coetanei costretti a causa della guerra a vivere nella paura, esclusi da tutto ciò che si dà spesso per scontato: la spensieratezza, lo studio, il gioco, l’affetto di una famiglia. Per contatti:a.c.trasfigurazione.altamura@gmail.com

Condividi
A La Spezia, la beatificazione di Itala Mela

Al cuore della Trinità

di Gian Luigi Bagnasco  - Dall’ateismo agli altari, nel segno della Trinità. È il singolare itinerario di Itala Mela. Un cammino che, dalla confusione giovanile, si è trasformato negli anni in un deciso e inarrestabile progredire nell’intimità di amore con Gesù, che l’ha impegnata non solo nella testimonianza cristiana (nella Fuci), ma soprattutto nella preghiera e nella conversione continua. Per questo viene beatificata, oggi 10 giugno, a La Spezia, dal cardinale Angelo Amato, prefetto della Congregazione delle cause dei santi, in rappresentanza di Papa Francesco.

Condividi