Primo piano

Alcune note in preparazione alla Giornata Mondiale per la Pace 2017

Finalmente la non-violenza

di Michele Pace - Con «La non violenza: stile di una politica per la pace», tema del messaggio per la prossima Giornata Mondiale della Pace (1 gennaio 2017), cinquantesima dalla sua istituzione, Francesco ha scelto di dare alla Pace un’impronta ancora più radicale. La scelta di centrare il suo discorso sulla non-violenza ci porta al cuore stesso dell’annuncio evangelico. Non è difficile riconoscere il legame tra le intenzioni di Francesco e il  Discorso della Montagna dove troviamo: «Avete inteso che fu detto: Occhio per occhio e dente per dente. Ma io vi dico di non opporvi al malvagio; anzi, se uno ti dà uno schiaffo sulla guancia destra, tu porgigli anche l’altra» (Mt 5, 38-39).

Condividi

Focus

Avvenire - Speciale Azione Cattolica

Adesione. Laici consapevoli per servire il mondo

L'Azione Cattolica vive sempre con gioia e gratitudine l'8 dicembre, giorno in cui i soci festeggiano l'adesione all'Associazione. Quest'anno però la festa ha un sapore particolare. L'anno 2017 ormai alle porte sarà un anno davvero speciale: celebreremo la nostra XVI Assemblea nazionale, i 150 anni dalla nascita dell'Azione Cattolica Italiana e, soprattutto, la mattina del 29 aprile incontreremo papa Francesco e ascolteremo le sue parole, per farne tesoro nell'indirizzare il cammino associativo dei prossimi anni.
Ecco l'augurio che Francesco ha voluto oggi rivolgere all'Angelus ai tantissimi ragazzi, giovani e adulti di Ac presenti in piazza San Pietro, e con loro a tutta l'Associazione :"In questa festa di Maria Immacolata l’Azione Cattolica Italiana vive il rinnovo dell’adesione. Rivolgo un pensiero speciale a tutte le sue associazioni diocesane e parrocchiali. La Vergine benedica l’Azione Cattolica e la renda sempre più scuola di santità e di generoso servizio alla Chiesa e al mondo".

Tutti i materiali per celebrare la festa dell'Adesione e per promuovere l'AC

Condividi

Fatti e idee

È on-line «Segno nel mondo» 11-2016

Dall’8 dicembre, giornata dell’Adesione, è disponibile on-line dall'apposita applicazione, il numero 11/2016 del mensile «Segno nel mondo» (l’arrivo con un po’ di ritardo è dovuto a problemi tecnici). All'interno, articoli dedicati a un anno che si preannuncia particolarmente importante per l’Associazione. Nel 2017, infatti, l’Ac celebrerà la sua XVI Assemblea nazionale, a compimento del percorso già iniziato a livello parrocchiale e diocesano. Il 29 aprile 2017, in particolare, soci e non soci sono attesi a Roma per l’incontro con papa Francesco in piazza San Pietro. Appuntamento che apre le celebrazioni per i 150 anni dalla nascita dell’Azione Cattolica Italiana. Un momento d'impegno forte, dunque. Ma anche una possibilità di gioire per una bella storia a servizio del Paese e della Chiesa.

Condividi
Per il Mese della Pace 2017

Il sussidio e il nostro sostegno a “Il Tappeto di Iqbal”

Ogni anno l’Azione Cattolica sceglie di vivere il mese di gennaio invitando tutta l’associazione a riflettere e a confrontarsi su un tema così attuale e importante come quello della Pace, perché crede fortemente che sempre la Pace sia possibile. Il sussidio di quest’anno è accompagnato dallo slogan «Costruiamo la Pace» e dal progetto di Pace per il 2017: sostenere la Cooperativa Sociale “Il Tappeto di Iqbal” che opera nel quartiere Barra di Napoli, attraverso l’acquisto del “Double Puzzle”, il gadget del Mese della Pace. In allegato, il testo del sussidio al cui interno sono contenute anche le informazioni utili per gli acquisti.

Condividi
Aggiungi il tuo tassello a un grande racconto collettivo

«Misericordia è…»: la nuova campagna social del Copercom

«La misericordia è un filo tenace che unisce donne e uomini, giovani e anziani, bambini e adulti, comunità e famiglie, popoli e nazioni. Un nastro che ha mille colori, che qualcuno riesce a raggomitolare assecondando le strade e le curve della vita». Così Domenico Delle Foglie, presidente del Copercom, commento la nuova campagna social del Coordinamento, a cui aderisce anche l’AC: «Misericordia è…» e il video di presentazione. L’idea: una riflessione collettiva, a più voci, sulla misericordia al termine del Giubileo «per dare un “dopo” a questa straordinaria esperienza di Chiesa e di popolo». Al video di lancio seguiranno le testimonianze di chiunque sia disponibile a mettersi in gioco, attraverso altrettanti filmati. Ciascuno risponderà al semplice quesito che dà titolo anche al video: «Misericordia è…». I video potranno essere inviati a info@copercom.it o segnalati tramite i social network.

Condividi
Referendum costituzionale, il giorno dopo

C’è una democrazia da rigenerare

di Antonio Martino - Le urne si sono espresse e anche il presidente del Consiglio si è espresso a risultato acquisito. La vittoria del No alla riforma costituzionale è netta, la decisione di Matteo Renzi lo è altrettanto. Ora deciderà il presidente della Repubblica Sergio Mattarella se accettarne le dimissioni o rimandarlo davanti alle Camere. Vedremo nelle prossime ore, nei prossimi giorni la piega che prenderà la crisi di Governo che si è aperta questa notte. Le ragioni e la speranza perché questa si risolva al più presto sono dettate dalla necessità di dare all’Italia un Esecutivo nel pieno delle sue funzioni, poiché di questo ha bisogno un paese: essere governato. (continua)

Condividi
Un bilancio delle iniziative Ac sui temi del referendum costituzionale

Pagine di democrazia e passione civile

Oramai mancano soltanto poche ore alla celebrazione del referendum costituzionale. Ma sono trascorsi mesi da quando, su iniziativa della Presidenza nazionale Ac, del Centro Studi e dell’Istituto Vittorio Bachelet, è stato lanciato un «progetto», una vera e propria «sfida di metodo», per una «partecipazione consapevole» sui complessi temi del referendum costituzionale. Facendo un primo bilancio, qualche giorno fa, Matteo Truffelli, presidente nazionale dell’Ac, sulle pagine del quotidiano «Avvenire», ha parlato di circa 150 eventi «lungo tutto il Paese […] nelle grandi città e nei piccolissimi centri […] per informare sui contenuti della riforma e generare processi» di riflessione e confronto, in vista di un voto consapevole. Belle pagine di partecipazione democratica e di passione civile di cui ci da conto Umberto Ronga dell’Università di Napoli Federico II, costituzionalista e componente del Centro studi Ac che a molti di questi eventi ha partecipato.

Condividi
Editrice AVE - Misericordia , inquietudine e felicità

Un nuovo umanesimo senza frontiere

Intervista a cura di Silvio Mengotto - Come papa Francesco anche Sandro Calvani, autore del libro Misericordia, inquietudine e felicità (Editrice Ave) - Consulente senior per la pianificazione strategica presso la Mae Fah Luang Foundation, Bangkok - è convinto che l’umanità stia vivendo un cambiamento d’epoca dove «il genere umano ha bisogno della terra non viceversa». E che «in fondo non importa molto che si parli poco o tanto della Laudato si’. Importa che i temi e le preoccupazioni che essa contiene divengano priorità assolute dei governi, delle imprese e delle società civili».

Condividi
La lenta tessitura, tra utopia e realismo

Fidel Castro e i tre papi

di Fabio Zavattaro – GPII, Benedetto XVI e Francesco hanno avuto un ruolo significativo nel lento processo di cambiamento, confluito nella firma di uno storico accordo per alleggerire le sanzioni sull’isola e costruire nuovi rapporti diplomatici tra il governo cubano e l’amministrazione Usa. Da gennaio però alla Casa Bianca ci sarà un nuovo inquilino, e le premesse, stando alle affermazioni fatte da Donald Trump in campagna elettorale e nel giorno della morte di Castro, non depongono certo a favore di un rapido e positivo cambiamento nei rapporti tra le due nazioni.

Condividi
Le donne tra violenza e negazione della dignità

Amare per forza?

di Donatella Pagliacci* - Partiamo da alcuni dati per parlare di una questione controversa, per molti versi scomoda e difficile, ma forse proprio per questo necessaria da affrontare. In Italia in dieci anni sono state 1740 le donne ammazzate, il 67,6% delle quali dal marito o compagno, e il 26,5 per mano di un ex. Quindi 1251 femminicidi sono avvenuti all’interno della famiglia, 846 per mano di un fidanzato e 224 donne sono state assassinate da un ex. Ci chiediamo a questo punto se e in che misura la famiglia costituisce, per così dire, la parola magica e sufficiente per configurare e garantire dei legami sani e positivi per i membri che la compongono? (continua)

Condividi
Avvento a Casa San Girolamo

Il luogo e il tempo dello Spirito

Casa San Girolamo a Spello è una proposta dell’Azione Cattolica che nasce dal desiderio di condividere, nel luogo segnato dalla testimonianza di Carlo Carretto, un’esperienza intensa e fraterna di contemplazione, discernimento e vita spirituale, capace di alimentare – in modo aperto – la vocazione formativa dell’AC. Rivolto a gruppi e a singoli, è pronto e lo trovate all’interno il calendario degli appuntamenti spirituali e culturali dei prossimi mesi. Si inizia naturalmente con le date dell’Avvento: 25-27 novembre (Weekend Adultissimi: Custodire, consegnare, generare: la vita spirituale nell’età matura); 9-11 dicembre (Weekend con don Antonio Mastantuono: Il discernimento comunitario); 16-18 dicembre (Weekend fidanzati con don Tony Drazza: Non temere di prendere con te… sogni, cammini e liberazioni).

Condividi
Il futuro dell’Europa dinanzi a Trump, Putin e Erdogan

Hic Rhodus, hic salta

di Luigi Alici* - In una favola di Esopo si racconta di un atleta sbruffone che si vantava di aver fatto un grandissimo salto da un piede all’altro del celebre colosso di Rodi e che era in grado, per provarlo, di esibire dei testimoni; al che uno degli astanti pronunciò la celebre frase: “Hic Rhodus, hic salta”. Cioè: l’ostacolo è qui, non servono testimoni, facci vedere ora se sei capace di saltare. In questo momento, in cui le “società vitali” alimentano (o accettano) il dilagare dei populismi, all’Europa non basta più invocare la testimonianza della propria storia. È giunto il momento di gettare il cuore oltre l’ostacolo. Domani potrebbe essere troppo tardi.

Condividi