Il Fatto del Giorno

Persecuzioni dei cristiani

Persecuzioni e uso strumentale della religione

di Giulio Albanese* - Le atrocità commesse dai miliziani dell’Isis in Siria e Iraq hanno suscitato lo sgomento e l’indignazione a livello planetario. Ma cosa c’è, effettivamente, dietro le modalità espressive, a dir poco deliranti, di questo movimento jihadista che si sta manifestando come la mannaia del terzo millennio? La posta in gioco è alta perché stiamo parlando di un approccio metodologico fondamentale per evitare uno scontro delle civiltà.

Share this
Condividi contenuti

Lo Scenario

«Ci interessa il bene della nostra regione»

Elezioni regionali

di Concetta Amore* - Uscire dalla logica degli slogan vuoti e di assumere impegni concreti contro disoccupazione giovanile, desertificazione industriale, oltraggio all’ambiente, malasanità, gioco d’azzardo, a favore della famiglia, della scuola e dell’integrazione degli immigrati. L’Appello “condiviso” dell’Ac della Campania ai candidati alle elezioni regionali.

Share this
Condividi contenuti

Primo piano

Verso Firenze. «Voi stessi date loro da mangiare»

Convegno di Firenze

Intervista a Maria Grazia Vergari di Simone Baroncia*- «Se qualcosa deve inquietare la nostra coscienza è che tanti nostri fratelli vivono senza la forza, la luce e la consolazione di Gesù Cristo. Più della paura di sbagliare spero ci muova la paura di rinchiuderci nelle strutture che ci danno una falsa protezione, nelle norme che ci trasformano in giudici implacabili, nelle abitudini in cui ci sentiamo tranquilli, mentre fuori c’è una moltitudine affamata e Gesù ci ripete senza sosta: “Voi stessi date loro da mangiare”».

Share this

Sussidio. Ti ho preso per mano

Ti ho preso per mano

Prendere per mano qualcuno significa occuparsi, interessarsi, fare il tifo, innamorarsi, fare un pezzo di strada insieme. Riguarda quell’aspetto della vita che si chiama “amore”. L’estate, in modo speciale, può essere il tempo della riscoperta di un rapporto particolare con Dio. Ecco allora la proposta del Settore giovani e dal Settore adulti di Azione cattolica per accompagnare “per mano” quotidianamente - dal primo giugno al 31 agosto -  la preghiera e la meditazione di giovanissimi, giovani e adulti.

Share this

Su Segno, l'anno della misericordia

Segno n. 6-2015

Il mensile dell’Ac dedica il suo dossier all’Anno giubilare straordinario. Il racconto di significati ed esperienze e l’esempio di papa Francesco ci dicono che la misericordia è davvero alla portata di tutti. Un tempo opportuno per vivere appieno la nostra testimonianza umana alla luce della fede.

Share this

Italia. Ritratto di un Paese affaticato

Grafico

di Giuseppe Notarstefano* - L’Italia del Rapporto annuale Istat 2015 appare affaticata da una lunga stagione di declino, da un persistente dualismo interno tra Centro-Nord e Mezzogiorno anche se caratterizzata da una debole ripresa congiunturale che potrà tradursi a livello strutturale solo se inciderà nei processi innovativi delle imprese, nell’innalzamento dei tassi di partecipazione e nella capacità di stimolare i sistemi territoriali e le vocazioni locali.

Share this

Benvenuti, don Marco e don Michele!

don Marco Ghiazza e don Michele Pace

È con immensa gioia che tutta l’Azione Cattolica accoglie le nomine di don Marco Ghiazza ad Assistente centrale dell’Azione Cattolica dei Ragazzi (Acr) e di don Michele Pace ad Assistente nazionale del Movimento Studenti di Azione Cattolica (Msac). Siamo grati innanzitutto al Signore per questo grande dono e alla Conferenza Episcopale Italiana per aver individuato con cura e attenzione i nostri nuovi assistenti. La nostra riconoscenza a chi con generosità e passione li ha preceduti nell’incarico, don Dino Pirri e don Tony Drazza.

Share this

AC Umbria. Tra storia e territorio

Bandiera dell'Azione cattolica

di Mauro Stella* - L’Azione Cattolica in Umbria ha origini antiche: i primi circoli della Gioventù Cattolica, a Foligno e ad Orvieto, vennero fondati già nei primi anni ‘70 del secolo XIX (per un approfondimento storico si veda Azione Cattolica Italiana-Delegazione regionale dell’Umbria, L’Azione Cattolica in Umbria, dal primo dopoguerra al Concilio Vaticano II, Atti del convegno di studi, Orvieto, 9 maggio 1999, Editrice Ave, Roma 2001); da allora di strada ne è stata compiuta parecchia.

Share this

Reddito d'inclusione, la volta buona?

Reddito di inclusione

di Gigi Borgiani* - Apprezzamento e suggerimenti da parte del ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Giuliano Poletti, intervenuto a Roma, mercoledì 20 maggio, ad un incontro in cui l’Alleanza contro la povertà in Italia - che ha l’Ac tra i soci fondatori - ha voluto presentare ufficialmente al Governo la propria proposta. Riuscirà però il Governo a trovare le risorse per avviare e sostenere il progetto per il Reddito di Inclusione Sociale (REIS)?

Share this

Francesco ai vescovi. Andate controcorrente

Papa Francesco alla Cei

di Antonio Martino – Il Papa ha aperto l’Assemblea generale dei vescovi italiani (riunita in questi giorni nell’aula del Sinodo) ponendo l’accento del suo discorso sull’importanza di «quello che si può definire la sensibilità ecclesiale: ossia appropriarsi degli stessi sentimenti di Cristo, di umiltà, di compassione, di misericordia, di concretezza – la carità di Cristo è concreta – e di saggezza»; e declinando tale richiamo con l’invito ad andare controcorrente, ad avere un atteggiamento pastorale che richiede: la pienezza del Vangelo nel rivolgersi alla gente, il coraggio nella denuncia della corruzione, la concreta collegialità e comunione tra vescovi e sacerdoti; e un laicato che sia lasciato libero di assumere le proprie responsabilità senza aver bisogno del vescovo-pilota o di un «input clericale».

Share this

Frassati, il testimonial di una Chiesa "in uscita"

Pier Giorgio Frassati

di Roberto Falciola* - Il 20 maggio 2015 ricordiamo i 25 anni della beatificazione di Pier Giorgio Frassati. Quella mattina di primavera del 1990, in piazza San Pietro, con il sole che si nascondeva e si affacciava dalle nuvole bianche, è rimasta scolpita nel cuore di tutti coloro che erano a Roma. Il vento ci accarezzava e muoveva il saio di padre Paolo Molinari, postulatore, in piedi davanti a papa Giovanni Paolo ancora nel pieno delle forze. Lo stendardo proponeva non il solito «faccione» del beato di turno, ma la figura intera di un giovane alpinista, con lo scarpone appoggiato saldamente sulla roccia.

Share this
Condividi contenuti
Warning!
You are using an outdated browser
For a better experience using this site, please upgrade to a modern web browser.
Get Firefox
Get Internet Explorer
Get Safari
Get Chrome
Get Opera