Primo piano

Io ci sarò! Il 30 aprile tutti in Piazza san Pietro

Piccoli passi di un grande sentiero

di Michele Tridente* - Centocinquanta! Quando ci penso non posso fare a meno di sentirmi orgoglioso. Orgoglioso per questa storia preziosa che ogni giorno scopro e riscopro tra gli scritti dei suoi testimoni, le scelte fondanti che ci hanno portato fin qui e che ci rendono quello che siamo, i volti, i nomi e i sogni di chi incontro quotidianamente durante questo intenso e ricco servizio. (continua)

Condividi

Focus

Una firma per donare il tuo 5X1000

Lascia il segno per i 150 anni dell’Azione Cattolica

di Monica Del Vecchio e Maurizio Semiglia - Il sostegno all’Azione cattolica può passare anche attraverso piccoli gesti, molto concreti, come una firma. Anche quest’anno te ne chiediamo una in particolare: la firma per destinare il tuo 5x1000 a favore della Fondazione Apostolicam Actuositatem per l’Azione cattolica italiana. Non costa nulla ma per l’Ac vale moltissimo: per farlo basta inserire il codice fiscale 96306220581 nel riquadro della Dichiarazione dei redditi o della Certificazione unica riservato al sostegno del volontariato. Questa scelta è anche compatibile con la scelta dell’8x1000 che ti invitiamo comunque a devolvere alla Chiesa cattolica.

Condividi

Fatti e idee

XVI Congresso nazionale Mlac

Per un lavoro che sia dignitoso

di Simona Loperte - I lavoratori di Ac si ritroveranno a Lamezia Terme (CZ) dal 31 marzo al 2 aprile per il loro XVI Congresso nazionale Il lavoro dignitoso: libero, creativo, partecipativo e solidale. La sfida del Mlac al 2020. L’attività del Movimento poggerà sempre più su cinque pilastri: educazione, condivisione, testimonianza, attenzione ai mutamenti culturali e sociali e progettualità, attraverso i quali strutturare azioni di pastorale finalizzate alla difesa del valore fondante del lavoro nella società, in un processo di umanizzazione dello stesso volto a perseguire l’obiettivo di una vita degna mediante il lavoro per tutti.

Condividi
XVI Congresso nazionale Msac

Chiamati a lasciare un’impronta

di Adelaide Iacobelli - Dal 31 marzo al 2 aprile prossimi, il XVI Congresso nazionale degli studenti di Azione Cattolica Il tempo delle scelte! Studenti chiamati a lasciare un’impronta, tre giorni di amicizia e riflessione sul mondo della scuola nei luoghi – Calenzano e Barbiana – che videro la testimonianza di don Lorenzo Milani. Occasione per un “bilancio” dell’attività del movimento, che in questi anni si è concentrato su riforma dell’istruzione, rilancio della partecipazione studentesca e modalità nuove di primo annuncio.

Condividi
Il futuro dell’Unione dopo le celebrazioni dei Trattati di Roma

Per un’Europa sociale

di Andrea Michieli - La Dichiarazione sottoscritta a Roma dai Capi di Stato e di governo dell’Unione ha rievocato la storica firma del 25 marzo 1957. Le similitudini però si fermano qui. Oggi il mondo è divenuto multipolare e non ci sono spinte esterne che aiutino un balzo in avanti dell’integrazione, come fu allora. Piuttosto, si odono grida nazionaliste. Proprio per questo l’Europa deve trovare da sola la propria strada di integrazione, ripartendo dalla complementarietà tra forma e funzione, tra mercato e politica, tra libertà e diritti. Deve creare istituzioni comuni e separate, in grado di condividere il potere e di rappresentare le differenze. In assenza di una narrazione alternativa e credibile il sogno di tanti rischia di svilire e svanire.

Condividi

Verso la Gmg di Panama: Un cammino da protagonisti

di Lucia Colombo, Michele Tridente e don Tony Drazza - Ancora una volta le parole che Papa Francesco rivolge ai giovani ci colgono gioiosi e immensamente grati per la cura e l'accompagnamento costante che, come un padre, ha nei nostri confronti. Ci ha raggiunti con un videomessaggio in occasione della Giornata mondiale della gioventù diocesana del 9 aprile, che si colloca nel cammino preparatorio alla prossima GMG del 2019 a Panama.

Condividi
Compagnia dei Tipi Loschi - Servizio nazionale Pastorale Giovanile - Associazione Pier Giorgio Frassati Roma

Rosario con il Beato Pier Giorgio

Si avvicina il 6 aprile, giorno del 116esimo compleanno di Pier Giorgio, e come ogni anno non vogliamo lasciar passare questa data senza preparare un regalo da fargli tutti insieme; per questo vorremmo coinvolgervi con una proposta molto semplice, ma significativa. Probabilmente sapete che quest’anno si celebra il centenario dell’apparizione della Madonna a Fatima, che ha chiesto a tutti i suoi figli di recitare il rosario. L’invito che vi facciamo, pertanto, è il seguente: il giovedì 6 aprile, essere uniti tutti insieme, alla stessa ora possibilmente (tra le 15 e le 20), in un vincolo non materiale con Pier Giorgio, recitando i Misteri Luminosi.

Condividi
Il programma della XVI Assemblea nazionale Ac

Fare nuove tutte le cose. Radicati nel futuro, custodi dell’essenziale

Per quanti vogliano prenderne visione, è disponibile il programma della XVI Assemblea nazionale dell’Azione Cattolica Italiana Fare nuove tutte le cose. Radicati nel futuro, custodi dell’essenziale, a Roma presso la Domus Pacis dal 28 aprile all’1 maggio prossimi. Oltre ai delegati all’Assemblea chiamati a eleggere il Consiglio nazionale Ac per il triennio 2017-2020, saranno con noi Paul Jacob Bhatti, Ministro per le minoranze del Pakistan, Enzo Bianchi, Fondatore della Comunità monastica di Bose, card. Kevin Farrell, Prefetto del Dicastero per i laici, la famiglia e la vita, mons. Nunzio Galantino, Segretario generale della Cei, Sergio Gatti, Vicepresidente del Comitato delle Settimane Sociali, Marcello Sorgi, Editorialista de “La Stampa”. Nel cuore dei lavori e di tutta l’Ac, domenica 30 aprile mattina l’Incontro in piazza San Pietro con papa Francesco per festeggiare insieme alle Ac di tutto il mondo i 150 anni dell’Ac italiana.

Condividi
I sessant’anni dei Trattati di Roma

Unione Europea. Un ideale da vivere con coraggio

di Alberto Ratti - Il 25 marzo del 1957 a Roma la firma dei Trattati che diedero l’avvio al processo di integrazione europea. Le celebrazioni per il sessantesimo anniversario che porteranno nella capitale d’Italia i leader dei 27 paesi e delle istituzioni dell’Ue sono (lo speriamo) ulteriore occasione per ripensare, riformare e rilanciare l’Unione; restituendola al suo vero ideale spirituale ed umano, quello della fraternità fra i popoli, e all’originario progetto politico, la difesa delle libertà e della democrazia. A partire dai giovani e con i giovani, dobbiamo cercare una nuova misura di essere europei in questo tempo che ci è dato di vivere.

Condividi
Gli auguri e la gioia dell’Azione Cattolica
don Tony Drazza e Papa Francesco

Don Tony Drazza confermato assistente centrale del Settore Giovani di Ac

Nel corso dei suoi lavori, il Consiglio Episcopale Permanente della Cei ha provveduto a confermare don Tony Drazza Assistente ecclesiastico centrale dell’Ac per il Settore Giovani. A lui gli auguri più cari e la preghiera della Presidenza nazionale e di tutta l’Azione Cattolica, nella certezza che egli saprà con la passione e l’intelligenza di sempre continuare nel suo servizio all’Associazione e alla Chiesa. Un impegno pastorale il suo carico di luce e fecondo di doni dello Spirito, ricco della grazia del Signore, che ci riconferma nella consapevolezza del prezioso compito che gli assistenti di Ac ricoprono in Associazione; ruolo decisivo in ordine alla formazione di laici coerenti, forti, capaci di una vita cristiana autentica.

Condividi

Segno accompagna l’Ac all’Assemblea e all’incontro con il Papa

30 aprile: tutti a San Pietro. Si apre così la copertina del numero di marzo di Segno versione digitale. Riflettori puntati sul triplice appuntamento che interessa i soci dell’Azione cattolica: la XVI Assemblea nazionale, l’incontro con papa Francesco in piazza San Pietro, appunto il 30 aprile, e l’inizio delle celebrazioni per il 150° di fondazione dell’associazione. Il presidente dell’Azione cattolica, Matteo Truffelli, nell’intervista rilasciata al giornale, racconta il triennio associativo, il profondo lavoro di revisione e di dibattito svoltosi a partire dalle parrocchie e dalle diocesi di tutta Italia in vista della XVI Assemblea, ed esprime le attese dell’incontro con il pontefice, dove – dice – «aspettiamo tutti!». Una riflessione con lo sguardo in avanti, facendo tesoro dei 150 anni di storia alle spalle. Per chi ancora non l’avesse fatto: scarica l’app e buona lettura.

Condividi
30 aprile incontro con Papa Francesco

Per sopravvenuti e inderogabili impegni del Santo Padre si è dovuta spostare l'Udienza con l'AC al 30 aprile

Il nostro incontro con Papa Francesco, che attendiamo tutti con gioia e gratitudine, è spostato a Domenica 30 aprile. Orari, modalità e contenuti dell’incontro rimangono invariati: sarà una bella mattina di festa, di riflessione e di preghiera. Ieri, infatti, ci è stato comunicato che per sopravvenuti e improrogabili impegni  il giorno 29 Papa Francesco non avrebbe potuto essere presente in Piazza San Pietro per fare festa e pregare con noi. Gli siamo davvero grati di aver deciso immediatamente di dedicare a noi la mattina seguente.

Condividi